Sabato 29 Febbraio 2020 | 08:14

NEWS DALLA SEZIONE

dai carabinieri
S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

 
La curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
Il caso
Amuchina «esentasse» e venduta a peso d’oro: multato commerciante a S. Vito dei Normanni

Amuchina «esentasse» e venduta a peso d’oro: multato commerciante a S. Vito dei Normanni

 
L'indagine
Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

 
La novità
Brindisi, il Comune apre una sezione info Coronavirus sul sito

Brindisi, il Comune apre una sezione info Coronavirus sul sito

 
La curiosità
Il sosia di Papa Francesco crea scompiglio al Carnevale di Ostuni

Il sosia di Papa Francesco crea scompiglio al Carnevale di Ostuni

 
Psicosi da coronavirus
Allarme a Brindisi: donna muore ma il test del tampone è negativo

Allarme a Brindisi: donna muore ma il test del tampone è negativo

 
La riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
Il paradosso
Coronavirus, operatori dell'Aeroporto di Brindisi senza guanti e mascherine

Coronavirus, operatori dell'Aeroporto di Brindisi senza guanti e mascherine

 
l'isolamento
S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

Coronavirus, S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

 
Il caso
«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, Monopoli e Potenza: il secondo posto infiamma

Bari, Monopoli e Potenza: il secondo posto infiamma

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel foggiano
Manfredonia, rubò fucili e gioielli da casa della ex, ma perse un bracciale durante il furto: preso insieme a un complice

Manfredonia, rubò fucili e gioielli da casa della ex, ma perse un bracciale durante il furto: preso insieme a un complice

 
LecceL'allarme
Coronavirus, chiude a Lecce ristorante cinese: non viene nessuno

Coronavirus, chiude a Lecce ristorante cinese: non viene nessuno

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

 
Batcoronavirus
Trani, il sindaco dispone chiusura scuole per sanificazione

Bat, scuole chiuse per sanificazione

 
Brindisidai carabinieri
S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

 
Materarifiuti
Matera, il grande pasticcio della differenziata

Matera, il grande pasticcio della differenziata

 

i più letti

Le dichiarazioni

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Il cantante è intervenuto assieme al ministro Boccia e al governatore Emiliano all'evento sulla centrale di Cerano

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

BRINDISI - «Questa terra che ci ha dato il gusto di nascere, dobbiamo dare a lei il gusto di farla vivere perché è giusto così. Ambiente, ambiente, ambiente con la A maiuscola, liberandoci di tutte le trappole che costantemente ci mettono senza ritegno a volte, in nome del profitto». Lo ha detto Albano Carrisi, che ha scritto la canzone 'Notte a Cerano', intervenendo a Brindisi a un convegno sul futuro della centrale Enel di Cerano che dovrebbe essere decarbonizzata entro il 2025 stando ai progetti. 

Hanno partecipato anche il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, e il governatore Michele Emiliano.

IL COMMENTO DI BOCCIA SUL GOVERNO - «Il governo va avanti perché ha assunto alcuni impegni nel Paese e nel Parlamento. E’ sotto gli occhi di tutti che quattro mesi fa eravamo sotto le montagne russe dello spread per colpa di Salvini, avevamo mediamente lo spread che ci faceva pagare, per il 2020, 6,8 miliardi di interessi in più che oggi non ci sono solo perché c'è un governo più stabile e più credibile». Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia a Brindisi, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine di un convegno sul futuro della centrale a carbone di Cerano. «Questo non basta - ha proseguito Boccia - perché non si fa sviluppo solo con la finanza, ma si può fare crac con la finanza e il governo con Salvini dentro era destinato a questo scopo».
«Io - ha sottolineato - dico semplicemente che in questo momento noi abbiamo il dovere di definire le quattro, cinque o sei priorità, e sono quelle scolpite nel programma del Pd, penso condiviso dalle altre forze politiche, su lavoro, scuola e ambiente, sulle autonomie abbiamo i nostri progetti».
«Riduzione delle tasse sul lavoro - ha continuato Boccia - attuazione delle autonomie e green new deal da far partire subito anche in sede europea. La decarbonizzazione per il Pd è un valore», se «lo è anche per gli altri si va avanti e si cambia il Paese in maniera definitiva». «Io - ha sottolineato il ministro - penso che se la maggioranza fa queste cose non ce n'è per nessuno e i cittadini capiranno che Salvini è solo caos, manganelli, fili spinati, dazi e distruzione dell’Europa, roba che non c'entra nulla con la storia Italiana».
Quanto alla decarbonizzazione della centrale Enel di Brindisi, Boccia ha detto: «Per me la decarbonizzazione è una ossessione, ne abbiamo parlato molte volte in questi anni con Emiliano, ora ci ascoltano anche gli altri».

QUESTIONE EX ILVA - «È ora di dire basta al derby insopportabile tra il diritto alla salute e il diritto al lavoro, perché la salute viene sempre al primo posto e solo tutelando il diritto alla salute si può lavorare in maniera dignitosa. Vale per Taranto così come per Brindisi i cui destini necessariamente si incrociano. Si incrociano le storie industriali, così come le storie dei porti delle due città». Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, intervenendo a Brindisi a 'Notte a Ceranò insieme al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e Al Bano Carrisi. «Brindisi poi ha un porto naturale unico nel Mediterraneo. Il Porto di Brindisi lo ha creato madre natura. Fino a un anno fa, quando parlavamo di decarbonizzazione insieme a Michele Emiliano venivamo puntualmente insultati, oggi il clima in Italia, in Europa e nel mondo è cambiato; sì, inutile negarlo, forse anche per merito del movimento di opinione nato intorno a Greta Thunberg che ha saputo incanalare quelle pulsioni sociali che non erano state percepite da gran parte della politica. Il Governo con il decreto Taranto darà risposte chiare sul modello di sviluppo che potranno essere allargate in futuro anche alla città di Brindisi. A Brindisi il lavoro del Sindaco Rossi sul Cis, congiuntamente al Sindaco di Lecce Salvemini, darà una prospettiva di moderno sviluppo sostenibile. Da questo punto di vista è un segnale importante la richiesta di Enel produzione del 24 gennaio a MSE e Terna per l'autorizzazione alla messa fuori servizio definitiva di uno dei 4 gruppi a carbone (BS2) a decorrere dal primo gennaio 2021. Qui c'è un Sud che ha dimostrato di saper cambiare e anche il confronto di oggi sul futuro del territorio partendo da Cerano ne è una dimostrazione», ha concluso Boccia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie