Martedì 21 Gennaio 2020 | 21:53

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 

Il Biancorosso

mercato
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVSequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
TarantoLa sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
Leccel'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
Potenzaserie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
Materaprocura di matera
Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce VD

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 

i più letti

i funerali

Cellino, tutta la città stretta intorno alla famiglia Carrisi dopo la scomparsa di «donna Iolanda»

L'ultimo saluto alla mamma di Al Bano nella chiesa Madre

Cellino, tutta la città stretta intorno alla famiglia Carrisi dopo la scomparsa di «donna Iolanda»

Tanta gente, in quella chiesa, non si vedeva dal 26 luglio 1970. Allora, però, dominavano applausi e sorrisi per il matrimonio dell’anno: quello tra il cantante del Sud e la figlia dei divi americani. Ieri, solo lacrime per Iolanda, la mamma di Al Bano, che nei suoi 96 anni di vita ha avuto modo di farsi apprezzare e amare non solo perché madre di uno dei cantanti più popolari e apprezzati del mondo ma anche perché con la sua semplicità aveva conquistato tutti: vip e gente comune. È questa solo una delle ragioni per cui ieri la chiesa matrice di Cellino era stracolma, nonostante il cattivo tempo (non c’era però Romina Power, bloccata da un guaio fisico, né Loredana Lecciso che aveva salutato la salma nella cappella di famiglia). Tutti a manifestare vicinanza ad Albano, al fratello Franco e ai nipoti ma anche a tributare il giusto saluto ad una donna che ha avuto un ruolo fondamentale nella vita del cantante.

Ed è a lei che pochi attimi prima della benedizione Al Bano ha rivolto un saluto speciale, dedicando nella Chiesa di colpo muta, sebbene le centinaia di presenze, una canzone. «Amica mia di sempre, madre mia, stasera voglio restare solo con te che mi hai scolpito uomo sulla terra, con te che hai coltivato il seme della vita, con te che nutri i giorni miei con il tuo sorriso, con te il mio domani è sempre acceso. E se tu vuoi stasera andremo insieme verso il mare, tu chiamerei le stelle ad una ad una e poi noi pregheremo insieme sotto la luna e poi la ninna nanna che cantavi tu…». Tra l’emozione e le lacrime sono esplosi ripetuti applausi quando il celebrante, Monsignor Luigi Renna che ha fatto le veci di don Luca, parroco della chiesa madre momentaneamente a Roma per una missione, ha così commentato «eravamo già commossi, adesso ci uniamo al dolore della famiglia Carrisi anche attraverso il canto, un dono che, caro Al Bano, utilizzi egregiamente anche in questa circostanza». A volte, concludendosi un funerale, c’è chi legge una poesia, chi racconta della vita di chi ci ha lasciato con parole e discorsi.

Ieri, Al Bano, ha come per un attimo sospeso la celebrazione in un’altra dimensione e, cantando con lui, al ritmo di quella dolce ninna nanna per Iolanda, ci si è stretti attorno ad un dolore inimmaginabile. È accorsa tutta Cellino e non solo. Oltre ai parenti più stretti, agli amici, ai curiosi accorsi a fare due foto, ai giornalisti di testate locali e tv anche nazionali, c’era tantissima gente che schivava i riflettori, ma era giunta a porgere l’estremo saluto a Iolanda, donna «sempre laboriosa, che con semplicità di tratto e di parole, è stata sposa, madre, nonna attenta, sempre disponibile, solerte, vigile, garbata e mai sopra le righe» come definita dal sacerdote durante l’omelia. «Una donna che ha amato immensamente i suoi figli e ha ricevuto da loro lo stesso amore» ha sottolineato l’imprenditore Massimo Ferrarese, tra le prime file in chiesa, il quale ha precisato che «scavare nei cassetti della memoria alla ricerca di un ricordo particolare è difficile. Ne ho tanti, che conservo con affetto. A me che frequento assiduamente la sua casa ha preparato il pranzo tante volte, gesto che si riserva alle persone di cui ci si prende cura. E lei cucinava sempre per tutta la famiglia, aggiungendo con disinvoltura un posto a tavola».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie