Lunedì 27 Maggio 2019 | 01:47

NEWS DALLA SEZIONE

Mala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
Omicidio Ferrarese
Brindisi, contrabbandiere ucciso: scarcerato l’ex capo della Mobile Antonacci

Brindisi, contrabbandiere ucciso: scarcerato l’ex capo della Mobile

 
La lettera
Cucchi, minacce a Brindisi: altri 9 carabinieri devono morire

Cucchi, minacce a Brindisi: altri 9 carabinieri devono morire

 
Un 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
Dai Cc
Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

 
La segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
L'operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 27mila scarpe Adidas e Dr Martens contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 27mila scarpe Adidas e Dr Martens false

 
Preso anche l'autore del gesto
Fasano: gli spararono per debito di droga, lo arrestano per favoreggiamento

Fasano: gli spararono per debito di droga, arrestato lui è il killer

 
Nel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Da una 62enne
Brindisi, trapianto multiorgano all'ospedale Perrino

Brindisi, trapianto multiorgano all'ospedale Perrino

 
Dopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Monopoli e Corato
Telefonini in cabina: due denunciati nel Barese: «Mi dici come devo votare?»

Telefonini in cabina, due denunce: «Mi dici come devo votare?»

 
LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

La rapina a Brindisi

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Due banditi fanno irruzione nel cuore della notte e portano via 11mila euro e l’hard disk col video delle immagini di sorveglianza

Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

BRINDISI - Sorpreso all’improvviso nel cuore della notte, minacciato, immobilizzato e rapinato del denaro che aveva in cassa. Notte di terrore per l’addetto alla reception del Grande Albergo Internazionale di Brindisi che affaccia sul lungomare Regina Margherita assalito all’improvviso da due rapinatori a volto coperto spuntati dal nulla nel cuore della notte. Era circa l’una e trenta quando i banditi si sarebbero materializzati.
«Zitto. Non ti muovere. Guai a te se apri la bocca. Sbrigati che dobbiamo andare via subito», sarebbero di questo tenore le poche minacciose parole rivolte, in maniera perentoria, all’indirizzo dell’addetto alla reception della struttura dai due balordi sembrerebbe ben piazzati e disarmati.

Dopodiché il dipendente del Grande Albergo Internazionale sarebbe stato immobilizzato e legato ad una sedia con un cavo elettrico da stampate per computer. I due malviventi dopo aver neutralizzato l’uomo, sotto shock per quanto stava accadendo e sembrerebbe senza usargli violenza fisica, hanno iniziato a rovistare alla ricerca di danaro.
Da quanto emerso in cassa ci sarebbe stata una somma che si aggirerebbe attorno agli 11 mila euro, anche se una esatta stima è ancora in corso di quantificazione.

Arraffato il bottino i banditi si sono dileguati non prima, però, di far sparire oltre al danaro anche l’hard disk delle registrazioni video dell’impianto di sorveglianza, in modo tale da eliminare ogni traccia del loro passaggio.
Poi sono spariti, probabilmente, usando le uscite di emergenza alle spalle della struttura che danno nel cuore del centro storico. Nessuno li avrebbe potuti mai vedere fuggire sul lungomare. E nessuno li avrebbe visti entrare dal momento che non avrebbero mai potuto farlo dall’ingresso principale che era chiuso.
Una volta andati via, l’addetto alla reception è riuscito a liberarsi e dare l’allarme.

Sul posto è scattato l’immediato intervento delle Volanti - dirette dal vice questore Vincenzo Maruzzella - e del personale della Scientifica per i rilievi di rito. Il caso è seguito in collaborazione con la Squadra Mobile.
Le indagini procedono sotto stretto riserbo per risalire agli autori di un insolito colpo dai contorni tutti da chiarire. Sembra certo però che chi ha agito non fosse sprovveduto - agendo con massima freddezza e sicurezza nel portare a termine la rapina - e che sapesse bene come muoversi: come entrare ed uscire dalla struttura senza farsi notare, apparentemente, da nessuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400