Venerdì 24 Gennaio 2020 | 22:13

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

Lotta con il sindaco

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

La preside De Vito chiede l'accensione dei termosifoni di pomeriggio

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

Da consigliera fidata (in veste di vice sindaco “tecnico”) ad acerrima rivale (come preside) nella “guerra” (tra... poveri) che contrappone il mondo della scuola alla Provincia in tema di riscaldamento negli istituti superiori di Brindisi.
Quello tra il sindaco e presidente della Provincia, Riccardo Rossi, e la prof.ssa Rita Ortenzia De Vito è decisamente un rapporto controverso, che ieri si è arricchito di un altro capitolo (dopo quello culminato con le dimissioni da vice sindaco della preside del “Ferraris”).


In risposta, infatti, alle dichiarazioni di Rossi in merito all’impossibilità per l’Ente di garantire l’accensione dei termosifoni anche nelle pomeridiane, a beneficio degli studenti dei corsi serali («servono 150mila euro che la Provincia al momento non possiede», ha spiegato il presidente), la prof.ssa De Vito si è armata di carta e penna e ha scritto e presentato un atto di diffida all’indirizzo appunto della Provincia (inviandolo per conoscenza anche al Prefetto, all’Asl, allo Spesal e all’Ispettatorato del Lavoro), affinchè provveda entro il termine di dieci giorni all’accensione pomeridiana dell’impianto di riscaldamento nelle scuole che ospitano corsi serali.


«Il diritto allo studio e alla salute vanno garantiti ad ogni costo - ha detto la prof.ssa De Vito - e, per sopperire alla carenza di fondi per il supplemento di spesa, la Provincia può benissimo attingere dalle somme (circa 180mila euro) destinate al funzionamento amministrativo e didattico delle scuole superiori di sua competenza».
Il riscaldamento nelle scuole, insomma, diventa terreno di scontro anche a livello politico, dopo le manifestazioni di protesta promosse dal mondo studentesco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie