Martedì 22 Gennaio 2019 | 07:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

 
Nel pomeriggio
A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino

A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino: nessun ferito

 
A causa di un guasto
Brindisi, volo Ryanair in ritardo di 5 ore per un guasto: l’ira dei passeggeri

Brindisi, volo Ryanair in ritardo di 5 ore: l’ira dei passeggeri

 
Arte
Ostuni e Mesagne: Andy Warhol arriva in mostra

Ostuni e Mesagne: Andy Warhol arriva in mostra

 
Nel Brindisino
Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

 
Comune costituito parte civile
Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
Da Maria De Filippi
Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

 
Nel pieno della movida
Brindisi, spari dopo una lite in un locale: ferito un 27enne

Brindisi, sparò a 27enne dopo lite in un locale, 20enne si costituisce

 
Ss 172 dir.
Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

 
Lotta con il sindaco
Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

 

L'aggressione

Ostuni, pesta l'amico a colpi di spranga: «Giù le mani da mia nipote minorenne»

Quando ha scoperto la relazione del conoscente con la 16enne gli ha teso una trappola e lo ha aggredito: per la vittima una prognosi di 30 giorni

aggressione

OSTUNI - Dopo avere scoperto che intratteneva una relazione con sua nipote poco più che 16enne, avrebbe organizzato un incontro con l’<amico> e la discussione sarebbe degenerata e l’aggredito> è finito in ospedale con fratture ed una prognosi di 30 giorni.

L’attività investigativa delle forze dell’ordine è ancora in atto (e non vengono forniti nominativi per la riservatezza e delicatezza del caso) al fine di fare chiarezza su tutta la vicenda che riguarderebbe una lite degenera in aggressione.
I motivi alla base del raptus di rabbia dell’<aggressore> che sosterebbe che l’uomo ferito avrebbe instaurato una storia con sua nipote ancora minorenne.
Questo è quanto è accaduto ieri tra due <amici> allorquando uno ha scoperto che l’altro intratteneva una relazione sentimentale con la nipote minorenne.

Intanto l’uomo <aggressore>, è stato denunciato per lesioni gravi dopo aver percosso, servendosi anche di una spranga di ferro, un suo amico, lasciato poi a terra, ferito, in un casolare nella zona di campagna tra le contrade di Tretta e Foragno. Alla base dell’ira dell’aggressore che si è poi recato presso le forze dell’ordine insieme al suo legale per autodenunciarsi, e che avrebbe scatenato il diverbio degenerato, ci sarebbe il fatto che l’<amico> avrebbe intrapreso con la nipote poco più che sedicenne una relazione che, a detta dell’uomo, sarebbe stata confermata da alcuni messaggi intercorsi sui telefonini tra l’aggredito e la giovane 16nne. Dicevamo ancora poco chiare le dinamiche ma sembrerebbe che la vittima, dopo essere stato convocato per un appuntamento in una parte della <Città Bianca>, poi con una scusa sarebbe stata condotta in un casolare di campagna e qui il confronto-scontro tra i <due ex amici> sulla relazione sentimentale, sarebbe degenerata e uno avrebbe percosso l’altro colpendolo pesantemente anche con una spranga di ferro. Dopo averlo picchiato, l’aggressore è andato via, lasciando la vittima a terra con varie gravi fratture al viso e agli arti. Trascinatosi verso la strada, l’uomo è stato soccorso da alcuni automobilisti di passaggio e trasportato in ospedale dove i sanitari hanno provveduto a visitarlo. Proprio dal medico del Pronto soccorso è partita la segnalazione mentre l’<aggressore> si era portato nel frattempo, accompagnato dal suo legale, per costituirsi, raccontare la versione di quanto accaduto e mettersi a disposizione degli investigatori. Il Commissariato ha subito avviato l’indagine, particolarmente delicata per il coinvolgimento di una minore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400