Giovedì 17 Gennaio 2019 | 18:01

NEWS DALLA SEZIONE

Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
Da Maria De Filippi
Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

 
Nel pieno della movida
Brindisi, spari dopo una lite in un locale: ferito un 27enne

Brindisi, sparò a 27enne dopo lite in un locale, 20enne si costituisce

 
Ss 172 dir.
Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

 
Lotta con il sindaco
Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

 
L'iniziativa
Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

 
Cucina
La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

 
Istruzione
Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

 
Nel Brindisino
Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

 
Indagine di Brindisi
Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato l'orefice dei vip per autoriciclaggio
La replica del legale

 
Dopo 22 anni fermi i risarcimenti
Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento dei danni

Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento

 

La denuncia

Mesagne, a scuola libri nello zaino e droga nelle mutande

Un 17enne è stato scoperto in classe dai Carabinieri, denunciato

Mesagne, a scuola libri nello zaino e droga nelle mutande

A scuola, oltre allo zaino con libri, quaderni, diario e astuccio delle penne, si era portato anche otto dosi di marijuana. Sette se le era nascoste negli slip, dove evidentemente pensava che non sarebbe mai venuto in mente di andare a controllare, l’ottava la teneva nella tasca dei jeans che in indossava. Evidentemente il pusher-studente 17enne che è stato trovato in possesso della sostanza stupefacente dai carabinieri della stazione di Mesagne si sentiva sicuro del fatto suo. Di certo non si aspettava di trovare i carabinieri a scuola e non aveva messo in conto che i militari dell’Arma fossero al Tecnico commerciale “Epifanio Ferdinando” alla ricerca di droga. I carabinieri lo hanno perquisito e addosso gli hanno trovato 8 dosi di “erba”. La sostanza stupefacente era conservata all’interno di buste in cellophane trasparenti, chiuse ermeticamente, che lo studente si era nascosto all’interno degli slip. Nel prosieguo della perquisizione i militari dell’Arma hanno trovato, addosso allo stesso 17enne, due grinder (si tratta di attrezzi macina erba, sminuzzatore o trituratore). Lo studente se li era portati a scuola nascondendoli all’interno della felpa che indossava. Il pusher in erba ha rimediato una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce. La sostanza stupefacente e i due grinder sono stati posti sotto sequestro dai militari dell’Arma.


E’ – purtroppo – un dato di fatto inequivocabile: pusher e consumatori di droga ormai sono ragazzini, incensurati e insospettabili. Una volta la prima sigaretta di tabacco si fumava, di nascosto, nel bagno delle scuole medie, ora spacciare a 17 anni non è più questione di periferie degradate delle metropoli, ma è fenomeno anche di casa nostra. Allo stesso modo è diventato “normale” consumare sostanze stupefacenti quando si è appena adolescenti e non ci sono più zone “franche”. Portare “fumo” e “erba” a scuola è la “normalità”. C’è di che preoccuparsi. Per questo da tempo i carabinieri hanno adottato le contromisure del caso, dichiarando una guerra campale ai venditori di droga e, contemporaneamente, intensificando i controlli per togliere dalla circolazione quanto più “roba” possibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400