Venerdì 22 Febbraio 2019 | 17:27

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'impatto
Bari, incidente su viale Kennedy: ferita bimba di 3 anni

Bari, incidente su viale Kennedy: ferita bimba di 3 anni

 
LecceIl progetto
Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
HomeIn vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

A Cisternino

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

Nel giubbotto aveva 19 grammi di marijuana già confezionata in dosi, a casa altri 20 grammi nascosti nel vano della caldaia

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

BRINDISI - Quindici anni e già pusher: sembra la trama di un film ambientato ai margini di una periferia metropolitana statunitense, e invece è una storia locale dai contorni decisamente preoccupanti.

Uno studente cistranese arrotondava la paghetta che fornitagli dai genitori vendendo marijuana. La «maria», considerato che i carabinieri (quelli del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Fasano) lo hanno fermato nei pressi di un istituto scolastico di Cisternino, il 15enne la spacciava con ogni probabilità ai suoi coetanei compagni di scuola.
Giovanissimo, ma non per questo sprovveduto: quando ha visto i miklitari dell’Arma giungere a scuola, il 15enne - che era evidentemente perfettamente consapevole del fatto che quello che stava facendo era illegale - è scappato via liberandosi del giubbino e del cappellino che indossava. I militari dell’Arma però lo hanno inseguito, raggiunto e bloccato, recuperando anche l’indumento di cui l’adolescente si era disfatto. E proprio nel giubbotto, i militi hanno trovato 19 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente era suddivisa in dosi, contenute in sacchettini di carta.
Come da prassi in questi frangenti, la perquisizione è stata poi estesa all’abitazione del 15enne. In casa del ragazzo gli investigatori dell’Arma hanno trovato altri venti grammi della stessa sostanza stupefacente. L’«erba» era accuratamente nascosta nel vano caldaia dell’abitazione dello studente. Il 15enne ha rimediato una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La marijuana è stata posta sotto sequestro dai carabinieri.
Ormai è un dato di fatto acquisito: la droga è anche «questione» di giovani e giovanissimi. Se è vero, come è vero, che l’età di coloro che per la prima volta fanno uso di sostanze stupefacenti è drasticamente calata, è altrettanto vero che anche l’età degli spacciatori si è abbassata. I pusher più giovani la droga la spacciano soprattutto nei luoghi di abituale ritrovo dei loro coetanei. E la vendono a ragazzi che hanno la loro stessa età o sono di qualche anno più grandi di loro.
I carabinieri, ormai ben consci di queste dinamiche, da tempo hanno intensificato i controlli nei pressi degli istituti scolastici di tutta la provincia. L’obiettivo di questo giro di vite è non solo quello di fare terra bruciata attorno ai pusher e costringerli a girare al largo dalle scuole, ma anche quello di togliere dalla circolazione quanta più droga possibile. In queste operazioni, che vengono espletate con cadenza quotidiana, vengono coinvolti, oltre ai carabinieri in divisa, anche i militari dell’Arma in abiti civili e a bordo di auto civetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400