Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 17:18

NEWS DALLA SEZIONE

Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
Da Maria De Filippi
Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

 
Nel pieno della movida
Brindisi, spari dopo una lite in un locale: ferito un 27enne

Brindisi, sparò a 27enne dopo lite in un locale, 20enne si costituisce

 
Ss 172 dir.
Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

 
Lotta con il sindaco
Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

 
L'iniziativa
Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

 
Cucina
La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

 
Istruzione
Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

 
Nel Brindisino
Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

 
Indagine di Brindisi
Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato l'orefice dei vip per autoriciclaggio
La replica del legale

 
Dopo 22 anni fermi i risarcimenti
Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento dei danni

Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento

 

In pieno giorno

Palpeggiano una 15enne, ricercati 3 extracomunitari

Gli agenti della Squadra Mobile indagano per violenza sessuale

polizia

Circondata, costretta in un angolo e palpeggiata in pieno giorno da tre uomini da cui è riuscita a divincolarsi e fuggire. La Squadra mobile - sotto la regia della Procura della Repubblica - sta indagando su un presunto caso di violenza sessuale che si sarebbe verificato ieri mattina intorno alle 10 al rione Commenda. Dagli scarni particolari emersi sembrerebbe che la giovane fosse diretta da uno dei genitori quando lungo la strada sarebbe stata circondata da tre uomini di colore che, dopo averla spinta in un angolo l’avrebbero palpeggiata. Pochi, ma lunghissimi istanti di puro terrore quelli vissuti dalla studentessa dell’istituto professionale «Morvillo Falcone» in largo Peucezia, la quindicenne, tuttavia, con grande prontezza di riflessi, senza perdersi d’animo sarebbe riuscita a divincolarsi dall’accerchiamento e fuggire raggiungendo casa di alcuni parenti poco distante. A loro avrebbe raccontato la violenza subita.


Subito dopo aver informato i genitori è scattato l’allarme e la denuncia del fatto alle forze dell’ordine. Sul posto si sono recati subito gli agenti della Polizia di Stato ed i Carabinieri oltre ad un’ambulanza del 118 per prestare soccorso alla giovane ed iniziare la ricerca dei tre soggetti.
È caccia all’uomo da parte degli investigatori della Squadra mobile - diretti dal vice questore Antonio Sfameni - sotto la regia del pm di turno Pierpaolo Montinaro che si occupa del caso.


Gli investigatori dopo aver raccolto la testimonianza della giovane e le descrizioni dei soggetti coinvolti nella vicenda, hanno iniziato una serrata ricerca con la raccolta di tutti gli elementi utili alle indagini. Al vaglio anche le telecamere presenti lungo il percorso fatta dalla giovane nella speranza di poter raccogliere altri importanti indizi. L’ipotesi di reato su cui indagano gli investigatori è quella di violenza sessuale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400