Lunedì 19 Novembre 2018 | 19:06

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo una discussione
Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

 
Le indagini
Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
Lotta allo spaccio
Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi del figlio: arrestato

Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi dei figli: arrestato

 
Commercio in crisi
Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

 
Controllo automatico
Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

 
Operazione dei cc
Dall'Albania con 250kg di marijuana nel gommone, 6 arresti a Brindisi

Nei tubolari del gommone 250kg di droga dall'Albania, 6 arresti a Brindisi VD

 
A Carovigno
Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scatta sequestro e denuncia

Brindisi, distributore ambulante di carburante: sequestro e denuncia

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
A Cisternino
Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

 
Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Turismo

Brindisi «dimenticata» alla Fiera di Rimini

La denuncia: «Volantini su Bari e Lecce, il nostro territorio nell'indifferenza»

Brindisi «dimenticata» alla Fiera di Rimini

Per chi ha vissuto in prima persona - e in veste anche di “attore” - gli anni d’oro del turismo (quello, sia pure solo di transito, che portava in città le migliaia di passeggeri che si imbarcavano su una delle molteplici navi che facevano quotidianamente la spola con le isole greche), assistere al graduale, ma inesorabile, declino di Brindisi, nella consapevolezza che nulla (o quasi) si sta facendo in prospettiva per invertire la rotta, deve essere davvero un boccone troppo amaro da ingoiare.
Così, per Raffaele Giove (da anni operatore del settore nel comune capoluogo) l’aver constatato che alla fiera del turismo svoltasi nei giorni scorsi a Rimini non c’era l’ombra di un opuscolo, un volantino o un qualsiasi altro materiale cartaceo che promuovesse il territorio di Brindisi e provincia, ha rappresentato l’ennesimo “schiaffo” alle ambizioni di sviluppo che, nonostante tutto, l’intera comunità locale continua a coltivare.
«Il turismo - premette al riguardo Giove - è un settore economico trainante per una città e deve realizzarsi attraverso con eventi fieristici qualificati e importanti. Tutto ciò, però, nella nostra bella Brindisi non esiste: manca gente qualificata ad aprire nuovi orizzonti del turismo».
Poi, entrando nel merito della polemica, aggiunge: «Nella fiera del turismo a Rimini (tenutasi il 10, 11 e 12 ottobre scorsi), in occasione di una “vetrina” di grande spessore e visibilità per la presenza di molte città italiane ed estere impegnate a rappresentare il loro patrimonio artistico e culturale, ahimè... mancava quella di Brindisi. Nello stand Puglia, infatti, non esisteva un volantino che rappresentasse la nostra città. Un’autentica vergogna. Erano invece rappresentati solo il Nord e il Sud barese e Lecce ma per Brindisi niente, neanche le briciole».
Per l’operatore locale, le responsabilità sono ben evidenti, così come... i responsabili: «Ma quando mettete mano al turismo - si interroga ancora Giove, interpellando l’attuale Amministrazione, dopo l’inerzia di quelle passate - per far nascere l'ufficio coordinamento eventi della nostra città, nell’ottica di destinarlo alla promozione delle manifestazioni e degli eventi per valorizzare Brindisi ed attrarre turisti? Purtroppo, il problema di fondo è sempre lo stesso: non sappiamo programmare e attuare iniziative ad hoc in grado di valorizzare e promuovere al meglio le nostre bellezze storiche, artistiche e culturali. Inutile girarci attorno: è questa la nota dolente e, sino a quando chi dovrebbe promuovere il settore non lo farà con criterio e serietà, il “tunnel” resterà sempre... senza uscita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400