Venerdì 26 Aprile 2019 | 18:32

NEWS DALLA SEZIONE

A francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Sventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie M., anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Confermati gli over con vincoli pluriennaliDa sciogliere al più presto il nodo Brienza

Confermati gli over con vincoli pluriennali
Da sciogliere al più presto il nodo Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl furto
Surbo, ha voglia di fave: le ruba, arrestato 50enne

Surbo, ha voglia di fave: le ruba, arrestato 50enne

 
BariUfficializzati i nomi
Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

 
MateraIl provvedimento
Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

 
PotenzaIl furto
Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano

Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano: pestato a sangue

 
BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

 

Monopoli-Fasano

Ospedale interprovinciale, il cantiere apre a fine mese

I lavori dovrebbero durare tre anni, la struttura sarà all'avanguardia

Ospedale interprovinciale, il cantiere apre a fine mese

Tutto pronto per la posa della prima pietra e per la costruzione del nuovo ospedale Monopoli-Fasano. La data, senza dubbio storica per il territorio inteso in senso ampio, è quella di mercoledì 26 settembre alle ore 11, presso il cantiere della erigenda struttura ospedaliera, in territorio di Monopoli, al confine con quello di Fasano.
Alla cerimonia interverranno il presidente della Regione Michele Emiliano, il consigliere regionale Fabiano Amati, i sindaci di Monopoli Angelo Annese e di Fasano, Francesco Zaccaria, oltre al direttore generale della Asl di Bari Antonio Sanguedolce. La benedizione sarà data dal vescovo della diocesi, mons. Giuseppe Favale.
Il nuovo ospedale sarà realizzato dal raggruppamento d’impresa Astaldi-Guastamacchia, nel tempo massimo di 1000 giorni dalla sottoscrizione del contratto. L’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per la costruzione dell’ospedale è arrivata lo scorso 31 dicembre 2017, al termine di un lungo iter burocratico, cominciato nel 2011. Ora la speranza è quella che non intervengano ulteriori intoppi e che si possa ultimare la costruzione dell’opera nel tempo prefissato. Un’opera che, secondo la politica regionale che l’ha voluta, sanerà una profonda lacuna: l’assenza di un ospedale di una certa importanza lungo l’asse Bari-Brindisi. Per intenderci un ospedale che possa intervenire sulle malattie ad alta complessità, quelle che nel gergo si considerano tempo-dipendente.
La posa della prima pietra fa seguito all’aggiudicazione dei lavori entro i tempi prefissati dal cronoprogramma. Del resto l’aggiudicazione doveva arrivare nel rispetto dei tempi fissati per legge statale per l’utilizzo dei finanziamenti. La scadenza era lo scorso 31 dicembre e la delibera è giunta con un giorno d’anticipo con l’assegnazione al raggruppamento d’impresa Astaldi-Guastamacchia. Dai riscontri eseguiti dalla commissione esaminatrice emerge che la Rti Astaldi-Guastamacchia ha totalizzato un punteggio di 96,64, con ribasso percentuale offerto del 26,05 per cento per un importo di 73,2 milioni di euro, oltre iva al 10%, per complessivi 80,5 milioni di euro.
All’interno della costruenda struttura ci saranno 5 sale operatorie, 3 sale Tac, 2 Risonanza Magnetica, 3 sale Rx, 2 mammografiche e 3 ecografiche. Diversi gli ambulatori. Il blocco parto sarà costituito da 3 sale travaglio-parto, da una sala parto in acqua e da una sala operatoria per le emergenze ostetriche e cesarei. Previste sale per l’endoscopia, per la cardiologia invasiva e per la radiologia interventistica. Anche le camere per la degenza potranno godere del panorama con all’orizzonte ulivi e mare. Infatti la struttura non supererà i tre piani di altezza con le finestre dei reparti che saranno a contatto di gomito con gli stessi ulivi della zona.
Fin qui il progetto, ma per gli addetti ai lavori delle due Asl la vera missione è quella di far diventare l’ospedale un punto di riferimento per l’utenza. A parte la costruzione dal punto di vista strutturale, la vera sfida resta proprio questa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400