Martedì 20 Novembre 2018 | 08:19

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo una discussione
Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

 
Le indagini
Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
Lotta allo spaccio
Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi del figlio: arrestato

Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi dei figli: arrestato

 
Commercio in crisi
Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

 
Controllo automatico
Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

 
Operazione dei cc
Dall'Albania con 250kg di marijuana nel gommone, 6 arresti a Brindisi

Nei tubolari del gommone 250kg di droga dall'Albania, 6 arresti a Brindisi VD

 
A Carovigno
Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scatta sequestro e denuncia

Brindisi, distributore ambulante di carburante: sequestro e denuncia

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
A Cisternino
Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

 
Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

fasano

Strade comunali ridotte
a discariche a cielo aperto

Pessimo biglietto da visita presentato a turisti e vacanzieri

Strade comunali ridotte a discariche a cielo aperto

FASANO - Le strade comunali che attraversano le campagne a sud di Fasano diventate sempre di più discariche a cielo aperto.

Chi le percorre – e in questo periodo tali strade di campagna che attraversano la piana degli ulivi secolari sono percorse sia in auto che in bici e a piedi da migliaia di turisti e vacanzieri – lungo i bordi strada, vi trova di tutto.

Da buste della immondizia, a lavandini, water ed altri sanitari, a elettrodomestici in disuso, a residui di potatura, a lastre di amianto, a residui di manufatti cementizi, a materassi, pneumatici e a tanto altro.

Insomma sono state trasformate dai soliti incivili senza scrupoli in vere e proprie aree in stato di degrado, distanti anche poche centinaia di metri da masserie, agriturismo, strutture ricettive, insediamenti rupestri e aree ambientali di pregio come il Parco naturale regionale delle Dune costiere.

Davvero un cattivo biglietto da visita per un territorio che ha fatto del turismo e del turismo rurale un proprio vanto.

Il tutto non per colpa della Amministrazione pubblica ma bensì di privati cittadini che, in barba alle più elementari norme, scaricano lungo i bordi strada di tutto.

È il caso, ad esempio e solo per citarne alcune, della strada comunale Signora Munno-Ottava che dalla periferia di Fasano arriva al Dolmen di Montalbano lambendo la frazione di Pozzo Faceto, la strada vicinale Parco Lorusso, la strada comunale che da Speziale e Montalbano conduce a Torre Canne e alla litoranea.

Insieme a queste sono tante altre le strade comunali che attraversano le campagne fasanesi dove l’inciviltà e l’incuria di pochi la fa da padrone. Il tutto a danno della immagine del territorio e anche delle casse del Comune, che è costretto a intervenire per ripulire tali scempi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400