Sabato 23 Febbraio 2019 | 00:25

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Vicino Nola

Investito mentre rileva incidente:
in coma carabiniere di S. Pietro

E' il 46enne Attilio Picoco. Morto un suo collega e una guardia giurrata rimasta illesa nel primo scontro.

Investito mentre rileva incidente:in coma carabiniere di S. Pietro

Per strada a rilevare incidenti, come tante altre volte in anni di servizio. Poi un’auto a folle velocità, piombata su di loro, la tragedia, la fine. È gravissimo Attilio Picoco, 46 anni di San Pietro Vernotico in provincia di Brindisi, vicebrigadiere dei carabinieri in servizio presso la Compagnia di Nola, in Campania.Continua a lottare, in prognosi riservata in un letto dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli dove i medici gli hanno riscontrato gravi ferite.Il collega Enzo Ottaviani, 40 anni, appuntato in servizio a Castello di Cisterna di Napoli2, invece, era deceduto pochi istanti dopo essere stato condotto al «Cardarelli» di Napoli. Come anche Benito di Gennaro, 50 anni di Quadrelle, guardia giurata alla guida della Hyundai Atos coinvolta nel primo sinistro , quello che i militari stavano rilevando. L’uomo, rimasto illeso per il primo impatto, è invece deceduto sul colpo, falciato dalla Golf lanciata a velocità sostenuta sulla statale e condotta da un ragazzo di 26 anni di Sant’Antimo, in provincia di Napoli.

La tragedia si è consumata prima della mezzanotte, tra sabato e domenica, sulla statale 7 bis, all’uscita di Pomigliano d’Arco.
Lì era stato segnalato uno scontro tra una Zafira e la Atos. Niente di che, danni ai mezzi e paura per i conducenti.
Niente lasciava presagire cosa la mala sorte avesse riservato.

Sulla statale erano giunti per primi i carabinieri di Castello di Cisterna e, in un secondo momento a supporto, i colleghi della radiomobile della Compagnia di Nola. Quattro uomini in tutto, oltre ai due conducenti rimasti coinvolti nel primo sinistro.
A operazioni quasi concluse, quell’auto, la Golf, come un missile, giunta all’improvviso e il cui conducente non s’è proprio accorto dei mezzi delle forze dell’ordine e delle auto sulla carreggiata.

Due militari sono riusciti ad avere la prontezza di riflessi di gettarsi in una scarpata, salvandosi la vita e riportando solo lievi ferite. Attilio Picoco ed Enzo Ottaviani non ce l’hanno fatta a mettersi in salvo. Sul luogo della tragedia sono arrivati gli agenti della stradale di Nola. Il 26enne è stato fermato e sottoposto agli accertamenti di rito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400