Sabato 18 Gennaio 2020 | 01:31

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
La rissa
Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

torre santa susanna

Erano finiti sotto processo
per aver trasmesso una partita

Titolare e dipendente di paninoteca assolti: «Il fatto non sussiste»

Erano finiti sotto processo per aver trasmesso una partita

TORRE - Assolti perché il fatto non sussiste. Si tratta del proprietario di una paninoteca, Angelo Barbarello, nato in Germania 45 anni fa, residente a Torre Santa Susanna, e del suo dipendente, Piero Polito, 47 anni, di Torre Santa Susanna, finiti sotto processo per avere proiettato, per i loro clienti, la partita di calcio Sassuolo-Roma, trasmessa sui canali di Mediaset. Proiezione avvenuta il 19 marzo del 2017 a Torre Santa Susanna. I due sono stati difesi dall’avvocato Michele Iaia, per i quali aveva chiesto l’assoluzione evidenziando che <l’istruttoria dibattimentale non aveva provato la responsabilità penale dei due imputati, in quanto non avevano né pubblicizzato la proiezione dell’evento sportivo, né avevano richiesto un sovrapprezzo speciale per assistere alla proiezione>. E quindi non punibile perché non vi era stato un fin di lucro, ma era stato solo un servizio offerto ai clienti. .

Il pubblico ministero d’udienza aveva chiesto la condanna a sei mesi ciascuno di reclusione. Il giudice monocratico Francesco Cacucci, invece, li ha assolti, accogliendo la tesi prospettata dall’avvocato Iaia.

I fatti, come riportato in precedenza, risalgono al marzo del 2017. Per quella sera Angelo Barbarello, titolare della paninoteca , decide di trasmettere nel suo locale la partita tra Sassuolo e Roma, utilizzando un decoder e una scheda di Mediaset Premium, detenuti solo per uso domestico e privato. La cosa non passa inosservata. Le forze dell’ordine intervengono e scatta la denuncia per avere distribuito pubblicamente e abusivamente la gara di calcio in assenza di accordo con il fornitore del servizio, vale a dire Mediaset. E finiscono dinanzi al giudice monocratico titolare della paninoteca e dipendente.

[pi. arg.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie