Martedì 22 Gennaio 2019 | 18:28

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Brindisi, spacciava davanti a scuola media: arrestato 27enne

Brindisi, spacciava davanti a scuola media: arrestato 27enne

 
Il caso
Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

 
Nel pomeriggio
A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino

A fuoco bus di studenti, panico a San Pancrazio Salentino: nessun ferito

 
A causa di un guasto
Brindisi, volo Ryanair in ritardo di 5 ore per un guasto: l’ira dei passeggeri

Brindisi, volo Ryanair in ritardo di 5 ore: l’ira dei passeggeri

 
Arte
Ostuni e Mesagne: Andy Warhol arriva in mostra

Ostuni e Mesagne: Andy Warhol arriva in mostra

 
Nel Brindisino
Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

 
Comune costituito parte civile
Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
Da Maria De Filippi
Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

 
Nel pieno della movida
Brindisi, spari dopo una lite in un locale: ferito un 27enne

Brindisi, sparò a 27enne dopo lite in un locale, 20enne si costituisce

 
Ss 172 dir.
Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

 

dopo 20 edizioni

Muore «Fasanojazz» nel silenzio più totale

Una scomparsa, improvvisa, inattesa, passata un po’ in sordina, che lascia un vuoto musicale , nonostante si fosse ritagliata uno spazio di nicchia nel panorama jazzistico nazionale

Fasano jazz

FASANO - Dopo venti gloriose edizioni, muore il Fasanojazz, la rassegna di musica organizzata dall’Ufficio cultura del Comune di Fasano. Una scomparsa, improvvisa, inattesa, passata un po’ in sordina, che lascia un vuoto musicale nei giorni a cavallo tra fine maggio e la festa patronale, quando tradizionalmente si svolgeva la rassegna che si è ritagliata uno spazio di nicchia nel panorama jazzistico nazionale, proponeva prestigiosi appuntamenti con alcuni degli esponenti del panorama jazz internazionale.

In realtà il Fasano jazz dovrebbe essere sostituito da una rassegna a più ampio respiro che coinvolgerà varie città. Infatti, i comuni di Fasano e Monopoli stanno costituendo un’associazione temporanea di scopo, di cui Monopoli sarà capofila, per l’assegnazione e la gestione di un finanziamento regionale. Al progetto, denominato «Costa dei Trulli» e presentato dai due Comuni, la Regione ha assegnato una dotazione totale di poco più di 145mila euro (circa 48 l’anno nell’arco di un triennio) per iniziative progettuali riguardanti spettacoli dal vivo e altre attività. Ai due enti fondatori si aggiungerà in fase operativa anche il Comune di Alberobello (come partner affiliato).

L’intento è quello di ampliare la copertura delle iniziative e, attraverso gli eventi che si svolgeranno nei Comuni, creare un cartellone legato al territorio fortemente ancorato alla tradizione del mare e della costa, da un lato, e dei trulli, dall’altro. Il progetto, in particolare, intende promuovere una collaborazione tra attori pubblici e privati per la valorizzazione del territorio attraverso la programmazione artistica e musicale. Nello specifico si guarda alle performance musicali di jazz già organizzate dai singoli partner che saranno inserite in un cartellone unico degli spettacoli sotto il nuovo brand «Costa dei trulli».

I lavori sono in corso, ma tutto dovrebbe essere definito nelle prossime settimane anche perché il progetto dovrà completarsi entro settembre.

La scomparsa del Fasanojazz, sebbene sostituito da una rassegna che in qualche modo dovrebbe inglobarlo, ha rammaricato gli appassionati del genere che proprio a Fasano negli anni avevano trovato un’occasione per vedere all’opera molti artisti capaci di coniugare le sonorità classiche del jazz al rock e alla sperimentazione elettronica.

Speriamo che, come l’araba fenice, dalle ceneri rinasca un nuovo festival non faccia rimpiangere il Fasanojazz, rassegna che in due decenni ininterrotti di attività ha creato tanto interesse e attenzione verso questa genere di musica verso questa genere di musica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400