Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:27

NEWS DALLA SEZIONE

A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

Dati Istat del 2015

Brindisi tra le città più produttive d'Italia. E batte Roma

Brindisi, unico comune del Mezzogiorno ai primi posti (58,2 mila euro per addetto). Milano la città più operosa

istat

ROMA - E’ Milano la città più operosa d’Italia: il capoluogo lombardo risulta infatti al primo posto sia per valore aggiunto prodotto dalle imprese sia per produttività del lavoro nella classifica Istat stilata dal nuovo Rapporto sui risultati economici delle imprese a livello territoriale. Nella graduatoria tra capoluoghi sulla produttività apparente del lavoro, il valore medio di Milano con 70mila euro supera di una volta e mezzo la media italiana (fatto 100 il numero base Italia, l’indice di Milano è 154,9). Seguono Bolzano (68,9 mila euro), Siena e Brindisi, unico comune del Mezzogiorno ai primi posti (58,2 mila euro per addetto). Roma è quinta (57,1 mila euro per addetto). Poi Monza, Parma, Bologna, Cremona, Genova, Verona, Firenze, Pisa, Frosinone, Modena, Torino, Venezia, Reggio nell’Emilia, Trento, Lodi. Nella top 20 dei capoluogo, le città sono comunque tutte sopra la media nazionale che è di 45.544 euro per addetto. Sotto i comuni capoluogo del Sud e delle Isole e alcuni del centro come Fermo, Rieti, Viterbo, Grosseto, Prato, Macerata, Pistoia e al Nord città come Rimini e Aosta.

I dati risalgono al 2015 ma scattano una fotografia dettagliata e analitica del tessuto imprenditoriale e produttivo, ed anche di tutte le sue differenziazioni e contrasti anche all’interno delle stesse regioni o aree produttive. Capita così per esempio, che aldilà della tendenza generale, in una regione come la Calabria che ha un valore aggiunto medio per addetto di poco più di 28 mila euro, ci sia Scandale (Crotone), dove il valore è di circa 144 mila euro per addetto grazie alla performance delle imprese e unità locali del settore industriale.

La Capitale rincorre invece Milano per quanto riguarda il contributo al valore aggiunto nazionale dell’industria e dei servizi non finanziari: dopo Milano con oltre 52 miliardi di euro (7,3% del totale), infatti c'è proprio Roma con 51,8 miliardi (7,2%) e a una certa distanza si collocano Torino, Genova e Napoli, (2,1%, 1,5% e 1,3% del valore aggiunto italiano).
Tutte le prime 20 posizioni della graduatoria in termini di valore aggiunto sono occupate da capoluogo. Il contributo al valore aggiunto totale dei soli comuni capoluogo rappresenta poco più del 40%.
Nel complesso, i primi cinque comuni della graduatoria, nei quali sono localizzate il 14,1% delle unità locali, concorrono alla formazione della ricchezza nazionale per una quota del 19,5%. Le ultime posizioni, invece, sono occupate prevalentemente da comuni del Mezzogiorno, in particolare della Sardegna (con sette capoluoghi negli ultimi sette posti). Il Centro è rappresentato in fondo alla graduatoria dai capoluoghi di Fermo e Rieti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400