Giovedì 21 Marzo 2019 | 21:10

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 

Rione cappuccini

Diavolina per bruciare l’auto
del figlio di un ispettore di Polizia

Indagano i carabinieri

Diavolina per bruciare l’auto del figlio di un ispettore di Polizia

di Antonio Portolano

Tavolette di «diavolina», piazzate sulla gomma anteriore sinistra dell’auto poi date alle fiamme. È così che gli incendiari hanno messo a segno un attentato in piena regola poco prima della mezzanotte di ieri. Nel mirino dei malviventi è finita la Peugeot 308 del 42 brindisino R.P., figlio di un ispettore di polizia in pensione e fratello di un altro poliziotto. Il proprietario è dipendente invece di una nota azienda del settore aeronautico con base alla zona industriale. È buio fitto sul movente e sugli autori del raid incendiario.

I malviventi sono entrati in azione intorno alle 23.30 di lunedì, in via Udine - al rione Cappuccini - dando alle fiamme una Peugeot 308 cabriolet.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco del comando provinciale, che hanno avuto ragione delle fiamme in pochi minuti, ed i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Brindisi.

I sospetti di una possibile origine dolosa dell’incendio hanno trovato conferma nei rilievi successivi allo spegnimento delle fiamme.

Seguendo proprio a ritroso l’effetto provocato dalle fiamme è apparso chiaro che l’incendio sia partito dalla parte anteriore sinistra dell’auto investendo poi paraurti, cofano e vano motore. Poi sarebbero stati individuati dei frammenti di «diavolina» che sono stati isolati e repertati per essere sottoposti ad accertamenti. Il combustibile è stato piazzato tra la gomma anteriore sinistra e il parafango. Mistero fitto sul movente e i possibili autori del raid, lo stesso proprietario, sentito dai militari dell’Arma, non avrebbe proprio idea dei possibili autori non avendo problemi con alcuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400