Sabato 25 Gennaio 2020 | 23:52

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

interviene il prefetto

Torre Guaceto, le forze dell’ordine
in prima linea insieme ai cittadini

E il presidente del Consorzio lancia un appello. Lanciato un «hashtag»

Torre Guaceto, le forze dell’ordine in prima linea insieme ai cittadini

Il prefetto Valenti

CAROVIGNO - “Io sto con Torre Guaceto”. Dopo l’ennesimo e preoccupante fatto accaduto l’altro ieri all’interno dell’oasi, il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto ha lanciato l’”hashtag “per ogni aggiornamento al riguardo che porterà la bandiera della legalità e della tutela della Riserva issata anche sui social.

Custodire la meraviglia dell’ambiente di un’oasi è il segreto di un autentico capolavoro della natura. Ma non sempre è così. Infatti, è stato devastato da mano criminale un campo agricolo comunale gestito dal Consorzio e sul quale l’ente di Torre Guaceto stava portando avanti un corposo progetto di restituzione dell’area alla natura con la piantumazione di circa 5mila piante di macchia mediterranea. Tutto questo è stato distrutto in quanto un anonimo ha raggiunto l’area ed ha arato con mezzo agricolo l’intero ettaro, annullando completamente il massiccio intervento di rimboschimento compiuto negli ultimi due anni dal Consorzio.

Su quest’ultimo atto delittuoso lo Stato ha risposto subito ed il Prefetto di Brindisi Valerio Valenti ha convocato il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per fare il punto della situazione e far quadrato intorno alla Riserva naturale.
Negli ultimi tempi l’aumento di naturalità del sito aveva riportato nel luogo animali tutelati dalla legge europea tipo il cervone, il colubro leopardino, l’albanella minore ed il falco grillaio.

Insomma, una rigogliosa ripresa dell’habitat faunistico molto apprezzato da turisti e amanti della natura e non solo. Per queste importanti ragioni le 5mila piante sradicate verranno tutte ripiantumate con il forte aiuto delle associazioni e delle realtà virtuose che agiscono tanto a livello locale, quanto nazionale. Insomma, ora sarà necessario rimboccarsi le maniche per la ripiantumazione del terreno localizzato nell’area nei pressi di Punta Penna Grossa e soggetta a particolare tutela Sic.

«Non posso che stigmatizzare il comportamento irresponsabile di quanti - ha dichiarato il presidente Mario Tafaro -, non amando Torre Guaceto e il territorio di Carovigno, tendono esclusivamente al perseguimento del proprio tornaconto e contribuiscono alla distruzione dell’habitat». [p. camp.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie