Sabato 23 Marzo 2019 | 08:01

NEWS DALLA SEZIONE

Fino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
A brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 
Nel Brindisino
Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

 
Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Operazione Uragano a San Pietro

Droga, condanna a 25 anni
Appello amaro per «Puffo»

Confermate anche le pene per gli altri imputati coinvolti

Droga, condanna a 25 anni  Appello amaro per «Puffo»

Raffaele Renna, detto “Puffo”

SAN PIETRO - Operazione “Uragano”, l’indagine della Guardia di Finanza del comando provinciale di Brindisi sul traffico di droga sull’asse Brindisi-SanPietro Vernotico-Cellino San Marco-San Donaci, l’impianto accusatorio regge anche al giudizio della Corte di appello. I giudici di secondo grado hanno inflitto 25 anni di reclusione a Raffaele Renna, per tutti “Puffo”, ritenuto il capo del gruppo di trafficanti.

La sentenza della Corte di appello di Lecce è arrivata nella serata dell’altro ieri, dopo sei ore di camera di consiglio. I giudici di sono presi novanta giorni di tempo per depositare le motivazioni della loro decisione.

Fatta eccezione per le assoluzioni decise per singoli capi di imputazione contestati ad alcuni degli imputati, il collegio ha così rideterminato le pene: sette anni di Maurizio Andriani; otto anni e quattro mesi per Marco Asuni; otto anni per Consilia Baglivo; nove anni e 20 giorni per Marco Baglivo; 12 anni per Maurizio Baglivo; otto anni e quattro mesi per Michele Baglivo; un anno e otto mesi per Roberto Calò; dieci anni, sei mesi per Cosimo D’Alema (da 18 anni e otto mesi); sette anni per Letterio Cosimo; 15 anni e otto mesi per Vincenzo D’Ignazio (nella foto in basso); un anno e due mesi per Franceschini Luigi; sette anni per Gianluigi Andriano; sei anni e due mesi per Andrea Gubello, sei anni e otto mesi per Luigi Iurlo; otto anni e quattro mesi per Daniele Leuzzi; quattro anni e otto mesi per Cristina Palano; sei anni e dieci mesi Giuseppe Perrone; 25 anni in Raffaele Renna in continuazione ; sei mesi per un solo episodio di spaccio Leonardo Rollo; 14 anni e due mesi per Rosafio Juri; otto anni e dieci mesi e venti giorni Maurizio Screti; quattro anni e otto mesi Andrea Sgura; 13 anni e venti giorni per Danilo Versienti; quattro anni Ortis Banda; un anno per Francesco De Luca, quattro anni quattro mesi Andrea De mitri, tre anni e idei mesi Giuseppe Marra, un anno e sei mesi Alessandro Miglietta, quattro anni Cristian Quarta, quattro anni e otto mesi Cosimo Saccomanno, nove mesi Antonio Saracino. Per tutto il resto i giudici della Corte di appello del capoluogo salentino hanno confermato quanto deciso nel processo di primo grado.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400