Martedì 25 Settembre 2018 | 03:58

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Treni veloci al Sud? «Forse entro il 2015»

Treni veloci al Sud? «Forse entro il 2015»
di FRANCO GIULIANO

BARI - Prendete un viceministro dei Trasporti, Umberto Del Basso De Caro (campano), mettetelo accanto all’amministratore unico delle Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia (pugliese). Ascoltateli per tre ore in un convegno nel quale si parla del «Nodo ferroviario di Bari; della Bari-Napoli e della linea Adriatica» nella speranza di trovare una-risposta-una alle tre/quattro domande che cinque regioni (Puglia, Basilicata, Molise, Abruzzo e Friuli Venezia Giulia) si aspettano ormai da anni e alla fine vi ritroverete al punto di partenza. Zero risposte. Solo parole, parole, parole.

Le tre questioni («Alta velocità sulla dorsale Adriatica», «velocizzazione dell’infrastruttura» e «restituzione al Sud dei treni veloci trasferiti sulle linee del centro nord) che animano il dibattito al centro della nostra battaglia, restano ancora una volta senza risposte. Nè il vice ministro, nè il numero uno delle Ferrovie dello Stato sollecitati dai giornalisti (ma anche dal pubblico) hanno sciolto i dubbi che le Regioni del Sud pongono al Governo e alla società di trasporti ferroviaria. Non solo: alla domanda sul perchè dopo la conferenza di servizi (tenutasi ad aprile scorso a Roma) per risolvere il nodo del raddoppio Termoli-Lesina (due chilometri di binario unico), il governo non abbia ancora applicato, contrariamente a quanto annunciato, la norma (art.165 del decreto legge 163 del 2006) che prevede, nelle ipotesi di contrasto, da parte del territorio, il passaggio dal Cipe per l’approvazione del progetto con il successivo inoltro al Consiglio dei ministri e dunque (entro 60 giorni) al presidente della Repubblica che dà il parere definitivo superando il ricatto delle popolazioni, il vice ministro non ha dato risposte certe.

Alla domanda (posta sia al viceministro, sia all’amministratore delle Ferrovie dello Stato) sul perchè non ci restituite i treni veloci che ci avete scippato oltre tre anni fa, il viceministro ha detto di non essere preparato «su questo argomento specifico»; e ha poi candidamente ammesso di non sapere (lui il vice-ministro dei Trasporti e assiduo frequentatore di convegni in Puglia) che da Lecce a Milano ci si impiega 10 lunghe ore di viaggio in treno. Ma come - gli abbiamo fatto notare - da oltre un anno ormai in Puglia c’è un dibattito su questo argomento dell’Alta velocità, sul quale persino il suo ministro Lupi ha dichiarato che «è una vergogna che un pezzo del Paese non sia collegato con l’Alta velocità ferroviaria», e lei non lo sapeva?
«Devo ammetterlo - ha detto pubblicamente - non leggo la stampa pugliese. Non leggo la Gazzetta. Ecco le do la mia mail così mi invia gli articoli».

E gli interventi per la velocizzazione della linea Adriatica? «Il ministro Lupi - ha ribadito l’amministratore Elia (notizia che già conoscevamo da mesi n. d. r. ), ha impegnato, circa 350 milioni». L’ad di ferrovie dello Stato ha poi ripetuto il teorema della triangolazione Bari-Milano via Roma. «Raggiungendo i circa 200 km l’ora – ha detto – si consentiranno tempi di percorrenza fra Bari e Roma intorno alle tre ore quando saranno completati i lavori; passando poi per la stazione Tiburtina si può essere a Milano in altre due ore e 45 minuti». E i treni veloci sulla dorsale adriatica che ci avete scippato? «Per quelli - ha detto Elia - bisogna aspettare che ci consegnino gli Etr1000 che metteremo sempre sull’Alta velocità. Una volta entrati in esercizio questi treni da 320 km orari, forse vi ridaremo gli Etr500». Quando? «Forse entro il 2015».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS