Domenica 23 Settembre 2018 | 00:58

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Battaglia della Gazzetta Al Bano: il 19 maggio evento al Petruzzelli per i treni più veloci Guarda il video dell'incontro Serracchiani: «Battaglia in Ue» - Ecco la vergogna delle tariffe

di RITA SCHENA
BARI - Voci per cantare un diritto, quello della Puglia ad avere treni più veloci. Una battaglia quella portata avanti dalla Gazzetta del Mezzogiorno che ora può vantare un «guerriero» in più: Al Bano Carrisi è tra i suoi sostenitori. «Noi siamo quelli che fanno cantare – ha sottolineato Al Bano con un vigore da far tremare gli stucchi del teatro Petruzzelli – ed è arrivato il momento di usare la nostra voce per chiedere quello che non abbiamo». L'amato cantante pugliese scende dunque sul ring per riuscire a collegare il Nord e Sud Italia con treni e tempi dignitosi chiamando a raccolta i cantanti di Puglia: tutti insieme sul palco del Petruzzelli il prossimo 16 maggio per «cantare» tutto il loro sdegno (foto De Giglio)
Lunedì 10 febbraio il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, Giuseppe De Tomaso a Campobasso col governatore del Molise Paolo Di Laura Frattura
Il ministro Mauro: serve il coinvolgimento del Governo Due domande all'Authority dei Trasporti dopo la nostra inchiesta COMMENTO - Campagna da portare a Bruxelles di Giuseppe De Tomaso A Pescara il governatore Chiodi: «Guido io il bus per Roma» - di Rita Schena La storia di una ribellione di Franco Giuliano  Il ministro Lupi: questi treni, una vergogna Quando Moretti (Fs) disse: volete più treni? Pagateli Arriva «Freccia-Rosso» per noleggiare treni veloci 
{13:1685"Angeletti con la maglietta della campagna"} // {6:15163"Il bus della Gazzetta a Lecce 1"} {6:15227"2"} // {6:15073"La tappa a Barletta"} - {13:1684"Il video"} // {6:15122"In piazza a Brindisi"},| {5:1634"a Trinitapoli"}, {6:15157"a Bari in via Sparano"} - {13:1687"Direttore De Tomaso"} {13:1686"Mascolo, l'ad della Stp-Bari"} - {6:15224"La firma"} {13:1692" - L'impegno del ministro Lupi"} {13:1701"- Intervista ad Al Bano 1"} {13:1702"- e 2"}
Battaglia della Gazzetta Al Bano: il 19 maggio evento al Petruzzelli per i treni più veloci  Guarda il video dell'incontro Serracchiani: «Battaglia in Ue»  -  Ecco la vergogna delle tariffe
di RITA SCHENA

BARI
- Voci per cantare un diritto, quello della Puglia ad avere treni più veloci. Una battaglia quella portata avanti dalla Gazzetta del Mezzogiorno che da oggi può vantare un «guerriero» in più: Al Bano Carrisi tra i suoi sostenitori. «Noi siamo quelli che fanno cantare – ha sottolineato Al Bano con un vigore da far tremare gli stucchi del teatro Petruzzelli – ed è arrivato il momento di usare la nostra voce per chiedere quello che non abbiamo. Un diritto il nostro che è quasi vergognoso dover chiedere, quando ci dovrebbe essere garantito».

L'amato cantante pugliese scende dunque sul ring per riuscire a collegare il Nord e Sud Italia con treni e in tempi dignitosi e lo fa a suo modo: chiamando a raccolta i cantanti di Puglia, tutti insieme sul palco del Petruzzelli il prossimo 19 maggio per «cantare» tutto il loro sdegno.

E oggi attorno ad Al Bano a promuovere l'iniziativa e rafforzare ancora di più il loro già sottoscritto impegno il presidente del consiglio regionale Onofrio Introna, il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, il sindaco di Bari Michele Emiliano, gli assessori provinciali Giovanni Barchetti e Fabio Romito e l'assessore comunale Elio Sannicandro. Uno squadrone che compatto si muove assieme al direttore della Gazzetta, Giuseppe De Tomaso, e a Franco Giuliano, responsabile della redazione internet della Gazzetta, autore del testo dell'appello e tra i promotori della “battaglia”.

La campagna della Gazzetta incassa così un altra freccia al proprio arco a poche ore di distanza dall'entusiasmo della presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani che, tra le prime a schierarsi al fianco del giornale, ha rilanciato la necessità di una road map per ridurre il divario ferroviario e assicurato che nella prossima conferenza Stato-Regioni, avrebbe chiesto «che questo argomento venga inserito nell’ordine del giorno affinchè della questione venga interessata la Ue».

«Treni più veloci che collegano il Nord al Sud significano più turisti – ha spiegato Al Bano – significa valorizzare il nostro bellissimo territorio». «L'impegno di Al Bano ci fa fare un salto di qualità – ha sottolineato il presidente Introna - oggi questa iniziativa segna una svolta, non più un Sud piagnone che elemosina allo Stato “patrigno”, ma la legittima rivendicazione di un territorio. Per questo l'impegno della Regione Puglia è di spingere anche a livello europeo per avere risorse e finanziamenti che possano avviare la realizzazione di questa importante infrastruttura».

«Quando si fa sistema non esiste Nord o Sud – ha spiegato il direttore De Tomaso – ma un unico paese. La battaglia deve essere portata in Europa».

«Per realizzare tutta la dorsale adriatica con l'Alta velocità servirebbero almeno 30 miliardi – ha detto il sindaco Emiliano – ma anche solo alcuni di questi miliardi sarebbero sufficienti per ridare dignità a chi viaggia lungo questo tragitto. In questa battaglia stiamo incontrando tanti che ci dicono “giusto, bravi, è un diritto” ma poi di fatto abbiamo tutti contro... sarebbero quasi da prendere a tuzzi».

«Io mi ricordo nel maggio del 1961 quel treno che mi ha portato a Milano – ha raccontato Al Bano –. Quei treni che operai del Sud hanno costruito e che oggi sono negati proprio a questo Sud. Ecco perché il mio appello è a tutti i cantanti di questa bellissima terra che hanno dovuto prendere quel treno, cantiamo insieme».

«Abbiamo l'impegno sociale, economico e politico di sanare questa frattura – ha detto il presidente Schittulli – di porre almeno le basi per questo progetto infrastrutturale, di farlo per i nostri figli. Ecco perché abbiamo il dovere di “blindare” i nostri rappresentati e candidati al parlamento europeo perché si facciano carico di questo problema».

«Non chiediamo solo che si metta in cantiere il progetto per l'alta velocità lungo la dorsale adriatica – ha evidenziato Franco Giuliano – ma anche che ci vengano ridati quei treni che ci collegavano con il Nord Italia e che ci sono stati tolti. Abbiamo avuto tanti plausi ora è il momento che si mantengano le promesse».

«Ecco perchè dobbiamo sguainare le spade della nostra intelligenza» ha concluso Al Bano. Al Bano ha annunciato l’intenzione di «coinvolgere tutti gli artisti pugliesi, tra cui Giuliano Sangiorgi ed Alessandra Amoroso, in questo grande evento musicale, che potrebbe essere ripreso da una rete televisiva nazionale».

L'appuntamento è per venerdì 19 maggio al teatro Petruzzelli, la Puglia canta forte per reclamare un suo diritto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS