Martedì 25 Settembre 2018 | 18:44

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Battaglia della Gazzetta Il bus per i treni veloci oggi la tappa a Brindisi coi cestisti dell'Enel Ecco il testo dell'appello FIRMA LA PETIZIONE

Il nostro inviato FRANCO GIULIANO
BRINDISI - Una vera e proprio festa di popolo ha accolto il pullman della Gazzetta per i «Treni più veloci al Sud» che,  per l’intera giornata ha sostato in Piazza del Popolo. Un evento che ha segnato fino a questo momento la storia di questa iniziativa che da due settimane sta facendo tappa nelle varie città della Puglia coinvolgendo gente comune e istituzioni. Dopo il via da Bari, il pullman messo a disposizione dalla Stp (Società trasporti pubblici) di Bari ed appositamente allestito con i colori della campagna, ieri a Brindisi è stato visitato da oltre settecento brindisini. A pochissimi di loro è stata spiegata l’iniziativa: molti conoscevano perfettamente i termini della nostra campagna. Tra i sostenitori della battaglia anche i giocatori di Enel-Basket, Zerini e Formenti che si sono presentati al pullman «per manifestare - hanno tenuto a dire - la loro personale solidarietà per una iniziativa sacrosanta che interessa tutti i cittadini del Sud e del Nord dell’Italia».
IL CONSIGLIO REGIONALE PUGLIA APPROVA ADESIONE - IL DOCUMENTO
Un ingegnere di FS: «Vi spiego gli errori su Alta capacità Ba-Na»
Tour partito da Bari
La tappa del nostro pullman a Fasano
Regione Veneto «licenzia» Trenitalia
{5:1623"Foto: la tappa di Noci"}
{6:15073"La tappa a Barletta: foto"} e {13:1684"video"}
{13:1682"Video: intervista ad Introna 1"} - {13:1683"2"}
Battaglia della Gazzetta Il bus per i treni veloci oggi la tappa a Brindisi coi cestisti dell'Enel   Ecco il testo dell'appello  FIRMA LA PETIZIONE
Il nostro inviato
FRANCO GIULIANO
BRINDISI -
Una vera e proprio festa di popolo ha accolto il pullman della Gazzetta per i «Treni più veloci al Sud» che,  per l’intera giornata ha sostato in Piazza del Popolo. Un evento che ha segnato fino a questo momento la storia di questa iniziativa che da due settimane sta facendo tappa nelle varie città della Puglia coinvolgendo gente comune e istituzioni.

Dopo il via da Bari, il pullman messo a disposizione dalla Stp (Società trasporti pubblici) di Bari ed appositamente allestito con i colori della campagna, ieri a Brindisi è stato visitato da oltre settecento brindisini. A pochissimi di loro è stata spiegata l’iniziativa: molti conoscevano perfettamente i termini della nostra campagna.
Tra i sostenitori della battaglia anche i giocatori di Enel-Basket, Zerini e Formenti che si sono presentati al pullman «per manifestare - hanno tenuto a dire - la loro personale solidarietà per una iniziativa sacrosanta che interessa tutti i cittadini del Sud e del Nord dell’Italia».

«Un battaglia di civiltà - come ha tenuto a dire il direttore sportivo Renato Nicolai - in favore della quale è giusto coinvolgere tutti gli sportivi brindisini e i sostenitori della nostra squadra».

Per questo Nicolai ha proposto di tornare col pullman a Brindisi tra due domeniche in occasione della partita col sassari davanti al palazzetto per far firmare tutti i tifosi dell’Enel».

«Non è escluso - ha anche aggiunto Nicolai - che, compatibilmente con le autorizzazioni da parte della Lega A, gli stessi giocatori prima dell’incontro possano indossare la maglia con i colori della campagna della Gazzetta».
Il benvenuto della città è stato dato personalmente dal sindaco Mimmo Cosales che oltre ad apporre la firma sul registro della petizione ha anche annunciato che nei prossimi giorni farà posare sulla facciata del municipio lo striscione della petizione, «affinchè - ha detto - tutta la città conosca e aderisca all’iniziativa».

Il presidio del pullman per l’intera giornata di ieri è stato assicurato da Federalberghi. Il presidente, Pierangelo Argentieri ha annunciato che oltre a coinvolgere tutte le strutture ricettive della provincia chiederà di mettere sulle facciate degli alberghi lo striscione della petizione.

La notizia più interessante riguarda l’annuncio del presidente di Cantine Due Palme, Angelo Maci. Il quale si è detto disponibile a produrre 1 milione di bottiglie («per cominciare») con l’etichetta della campagna per «I treni veloci» e destinare 1 euro del ricavato della bottiglia per finanziare (se fosse possibile) per un mese o due un treno «Frecciarossa» o un «Italotreno» da Lecce a Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 

PHOTONEWS