Domenica 23 Settembre 2018 | 01:18

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Trenitalia si giustifica ma la Puglia reagisce al taglio dei bar a bordo Ci toglieranno anche i binari Ecco il testo dell'appello FIRMA QUI LA PETIZIONE

di FRANCO GIULIANO
BARI - La Puglia reagisce dopo l’ultima decisione di Trenitalia che da domani taglierà (dopo la sostituzione dei treni veloci con i lenti Frecciabianca, la riduzione dei collegamenti e l’abbandono delle reti ferroviarie in qualche caso ancora a binario unico nelle regioni del Sud) il servizio ristorazione (niente acqua e caffè a bordo) sui treni Intercity lungo la dorsale Adriatica. Una decisione «senza se e senza ma», come sempre accade da parte dei vertici dell’azienda di Stato
LA CRONACA DI IERI
Trenitalia si giustifica ma la Puglia reagisce al taglio dei bar a bordo Ci toglieranno anche i binari Ecco il testo dell'appello  FIRMA QUI LA PETIZIONE
di FRANCO GIULIANO

BARI - La Puglia reagisce dopo l’ultima decisione di Trenitalia che da domani taglierà (dopo la sostituzione dei treni veloci con i lenti Frecciabianca, la riduzione dei collegamenti e l’abbandono delle reti ferroviarie in qualche caso ancora a binario unico nelle regioni del Sud) il servizio ristorazione (niente acqua e caffè a bordo) sui treni Intercity lungo la dorsale Adriatica. Una decisione «senza se e senza ma», come sempre accade da parte dei vertici dell’azienda di Stato il cui unico commento alla nostra denuncia è contenuto in quattro righe di comunicato a firma dell’Ufficio stampa di Trenitalia, nel quale si legge: «Gli Intercity sono treni a contratto di servizio con lo Stato sui quali non è previsto il servizio di ristorazione. Con la nuova gara dei servizi di ristorazione, è lasciata al fornitore la libertà a rischio d’impresa di effettuare il servizio minibar sulla rete treni Intercity».

Se ne deduce, stando alle quattro stringate righe, che lo Stato non avrebbe inserito nel contratto di servizio con Trenitalia la necessità di assicurare un servizio minimo di vendita di bevande e generi alimentari. Se così fosse c’è da chiedersi per quale motivo fino ad oggi il servizio è stato, invece, assicurato. Forse i viaggiatori non hanno più sete? O piuttosto Trenitalia vuole risparmiare nonostante l’ingente utile di esercizio registrato nel 2012? Se questa fosse l’ipotesi più realistica, c’è da chiedersi ancora: perché la società pubblica decide di risparmiare ai danni dei cittadini del Sud che pure contribuiscono come quelli del Nord al Pil? E’ vero che il taglio dei servizi minimi di ristorazione riguarda tutte le tratte Intercity, nazionali, ma quelle Nord-Sud sono certamente più lunghe e necessitano maggiormente di un servizio di ristoro. Questo (avere sete) è vero, appartiene ad un bisogno umano che va oltre le rigide regole del mercato alle quali ormai sempre più risponde la società dell’efficiente manager Mauro Moretti. Anche grazie al benestare della politica che, come nel caso del taglio dei collegamenti Nord-Sud, anche ora tarda nelle reazione su questa ultima vicenda.

«Questi - dice il segretario regionale della Uil, Aldo Pugliese - non solo ci negano l’alta velocità sulla dorsale Adriatica e l’alta capacità sulla Bari-Napoli, infrastrutture di vitale importanza non solo per il trasporto passeggeri, ma anche per i porti della nostra regione per far arrivare le nostre merci in tempi competitivi nei porti del Mediterraneo e dell’Europa, ma ora ci tolgono anche i servizi minimi per sopravvivere ai lunghi viaggi su treni da terzo mondo».

«Dopo avere effettuato progressivamente la dismissione dei collegamenti ferroviari da Lecce, Brindisi, Taranto e Bari con Roma verso Bologna e Milano, adesso - aggiunge Pugliese - siamo arrivati ad un punto estremo di umiliazione. Tagliare i servizi minimi di ristorazione è una scelta inammissibile, da terzo mondo. La Regione Puglia e tutti i parlamentari pugliesi, di qualsiasi appartenenza politica, devono porre come punto fermo la priorità del trasporto ferroviario. La Puglia essendo geograficamente al Sud del Paese, necessita di uno sviluppo trasportistico ferroviario adeguato. L’intero consiglio regionale deve prendere una posizione urgente con il ministero dei trasporti, i nostri parlamentari devono porre questa condizione con fermezza. O il governo dà una soluzione adeguata al trasporto ferroviario al Sud, o altrimenti neghino il voto favorevole al patto di stabilità. La battaglia della Gazzetta resta dunque fondamentale per giungere ad un risultato. A questo punto tutte queste forze che hanno dato adesione alla campagna del giornale devono mettersi insieme per decidere delle azioni concrete. Nelle prossime ore anche come firmatario della petizione chiederò al direttore della Gazzetta del Mezzogiorno di convocare tutte le istituzioni, le forze economiche e sociali che hanno aderito alla campagna per decidere comunemente una iniziativa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS