Martedì 23 Aprile 2019 | 21:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

andria

La Corte dei conti indaga
sulla piscina comunale

Coratella (M5S): «Richieste al Comune informazioni sulla gestione»

La Corte dei conti indaga sulla piscina comunale

MARILENA PASTORE

ANDRIA - Una nuova richiesta di informazioni da parte della Procura regionale della Corte dei Conti sarebbe giunta all’attenzione del segretario generale del comune di Andria, concernente l’apertura di un fascicolo sulla piscina comunale.

A renderlo noto è il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle che in una nota ricostruisce la vicenda. «La richiesta di informazione – spiega il capogruppo Michele Coratella – sarebbe datata il 22 febbraio scorso e la nota giunta dalla procura regionale della Corte dei Conti conterrebbe una richiesta di informazioni sulla vicenda “piscina comunale”. Com’è noto, risale esattamente ad un anno fa: la determina dirigenziale n. 360 del febbraio 2017 ha disposto la proroga tecnica del contratto di concessione del 2007, affidando alla stessa società in capo a cui era posto il servizio di gestione della piscina comunale di via Delle Querce, un contratto che dopo nove anni era scaduto il 21/5/2016.

Il Comune al riguardo, solo dopo nostra richiesta di chiarimenti, a febbraio 2017, dopo quasi un anno, adottava una proroga tecnica che spostava al 31.12.2017 la scadenza dell’affidamento della piscina per poter, nelle more, espletare una nuova gara. E’ decorsa anche questa proroga tecnica senza che il comune abbia ancora fatto la gara, e solo a febbraio 2018 sono riusciti ad individuare la società che dovrà coadiuvare il comune per fare questa, probabilmente complicatissima, gara pubblica. Tale inspiegabile ritardo rende anche difficoltoso gli investimenti del privato che non ha la certezza della propria permanenza della gestione . Non è la prima volta – prosegue l’avvocato Coratella – che interpelliamo la Corte dei Conti e probabilmente non sarà l’ultima. Ed ora sembra essere giunta l’ennesima richiesta della procura di acquisizione degli elementi istruttori per una completa ricostruzione dei fatti.

Nella nota – spiega Coratella con gli altri consiglieri - la Procura chiede al comune di trasmettere le necessarie informazioni sullo stato del rapporto debito-credito intercorrente tra l’ente comunale e la società che gestisce la struttura, entro il 21 marzo prossimo. Insieme a questo atto – conclude il M5S – c’è tutta un’altra serie di documenti giunti a palazzo di Città che allo stato inspiegabilmente risultano “sotto chiave”, a cui non hanno accesso i consiglieri comunali che di fatto non possono svolgere il proprio ruolo, che riguarderebbero anche responsabilità di amministratori e dirigenti. Non escludiamo anche di intraprendere azioni drastiche tese a far sì che questi atti siano resi pubblici di modo che i consiglieri comunali tutti possano accedervi indistintamente, al fine di informare gli andriesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400