Domenica 21 Aprile 2019 | 00:28

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

In un bar

Corato, tanti caffè «sospesi»
mancano i clienti bisognosi

Diversi clienti generosi ma pochi avventori che non hanno difficoltà: e sulla lavagnetta i caffè si accumulano i «crediti»

Corato, tanti caffè «sospesi»mancano i clienti bisognosi

GIANPAOLO BALSAMO

Diversi clienti generosi ma pochi avventori «bisognosi». La morsa della crisi economica ingenera anche simili paradossi. Quello del «caffè sospeso» non richiesto. A testimoniarlo è Aldo Diasparra che nel suo locale (il «Bar Movida» di Corato) da alcuni giorni continua a segnare sull’apposita lavagnetta i caffè sospesi che richiamano quell’antica usanza napoletana (descritta anche in un libro di Luciano De Crescenzo) di lasciare al bar presso cui ci si serve, un caffè pagato. Il barista potrà offrirlo a chi non può permetterselo.

«I caffè offerti si stano stranamente accumulando - spiega il barista -. Oramai viaggiamo sulla ventina. Fino a qualche settimana fa, di tanto in tanto qualcuno si affacciava alla porta e chiedeva se ci fosse “un caffè sospeso”. Adesso non riesco più a spuntare quelli consumati». Eppure proprio Aldo Diasparra è stato sempre un barista dal buon cuore: già da qualche anno il morso della crisi aveva fatto diventare l’usanza del caffè sospeso una buona pratica, utile anche in termini di immagine per il suo locale, nel centro di Corato, a due passi da Palazzo di città.

«Invito, chi ne avesse davvero bisogno, a sfruttare i caffè sospesi che, ovviamente, continuerò ad annotare sulla lavagnetta. Gli “scrocconi”, sia ben inteso, non sono graditi», avverte Aldo Diasparra. Eppure, siamo convinti, di persone che non hanno da mangiare ce ne sono eccome. La carità, è pur vero, non si esibisce con un cartello. Ma l'usanza del caffè sospeso sarebbe profondamente sbagliato dimenticare. Il semplice gesto racchiude in sé un sentimento di condivisione di problemi, comunicazione e comprensione: chi ha di più non dimentica chi ha di meno. Saggezza quotidiana in piccoli sorsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400