Domenica 21 Ottobre 2018 | 13:14

NEWS DALLA SEZIONE

Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegic...

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Il caso
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Sulla Corato-Altamura
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salv...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Nicola Sgaramella, di 42 anni

Andria, confiscati beni
per 350mila euro a pregiudicato

Surbo, Dia confisca benial pregiudicato Persano

ANDRIA - La Direzione Investigativa Antimafia di Bari e il commissariato di polizia di Andria hanno dato esecuzione ad un decreto di confisca di beni per un valore di oltre 350.000 euro riconducibili ad un pregiudicato andriese, Nicola Sgaramella, di 42 anni, attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, più volte arrestato per traffico di droga, ricettazione, rapine ed altri reati con il patrimonio e la persona.

Il decreto di confisca, che ha riguardato due immobili ad Andria, conti correnti bancari e un’automobile, è stato disposto nell’ambito di una misura di prevenzione personale e patrimoniale dal Tribunale di Trani su proposta del Procuratore della Repubblica di Bari - Direzione Distrettuale Antimafia. Le indagini sul patrimonio dell’intero nucleo familiare nonché sui beni riconducibili a Sgaramella, condotte dalla Dia di Bari e dal commissariato hanno permesso di accertare la sproporzione tra i redditi dichiarati e il tenore di vita dell’uomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400