Giovedì 15 Novembre 2018 | 02:50

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità e occupazione
Addio lavoro precario per 103 lavoratori dell'Asl Bat

Addio lavoro precario per 103 lavoratori dell'Asl Bat

 
La strage
Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

 
Turismo
Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

 
Gastronomia
Norbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

Nordbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

 
A Trani
Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

 
il ritrovamento
Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

 
La proposta
Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

 
Giù le entrate
Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

 
Nel pomeriggio
Termoli, muore 51enne di Barleta: era un senza fissa dimora

Termoli, muore 51enne di Barletta: era un senza fissa dimora

 
Tra Barletta e Trani
Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

 
Sanità
Trani, vicenda ospedale, l'assessore Santorsola: «diffido» la Asl Bat

Trani, vicenda ospedale, il consigliere Santorsola: «diffido» la Asl Bat

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il sito abbandonato

Trani, sarà recuperata
l'ex Area La Vela

Trani, sarà recuperatal'ex Area La Vela

Trani - L’ex ristorante La vela, sul lungomare Cristoforo Colombo, potrebbe riaprire. È la conclusione di una lunga e complessa ricognizione del dirigente dell’Area urbanistica, Michele Stasi, in merito allo sviluppo della vicenda relativa alla concessione demaniale marittima rilasciata a nome della Sunflower, nel 2004, ed alla luce di una sentenza del Tar Puglia del 2011, favorevole alla stessa società ai fini del mantenimento della concessione e ricostruzione dell’immobile, oggi demolito.
Attualmente quella porzione di lungomare versa in uno stato di totale degrado, a causa della presenza del rudere di un’ex fiorente attività della ristorazione. La società titolare della concessione demaniale ha proposto un progetto di riqualificazione dell’immobile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400