Sabato 23 Gennaio 2021 | 21:14

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

barletta

Commissioni: solo il 53%
dei documenti viene pubblicato

«trasparenza» opaca

Commissioni: solo il 53% dei documenti viene pubblicato

BARLETTA - Come si può verificare la produttività dei consiglieri comunali? Che lavoro svolgono per il miglioramento delle condizioni di vivibilità nella nostra città? I quarantotto euro a cui hanno diritto per ogni riunione di commissione consiliare della durata media di quasi un'ora, sono ben spesi?».

Così Savio Chiariello ed Emanuele Caldarola e il gruppo attivisti 5 Stelle.

«Per rispondere a queste domande - aggiungono - la collettività ha a disposizione uno strumento fortemente voluto dal Movimento 5 stelle che nel novembre di tre anni fa in consiglio comunale, fece approvare una mozione denominata "Amministrazione trasparente". La proposta, votata a grande maggioranza dai consiglieri presenti con i soli pareri contrari di Michele Lasala, Maria Campese e Pier Paolo Grimaldi, impegnava l'A mministrazione comunale e i presidenti delle commissioni consiliari ad attivarsi in tempi brevi affinché si pubblicassero tutti i verbali delle sedute di commissione sull'Albo Pretorio on-line».

«In quanti - si chiedono i 5 Stelle - hanno tenuto fede a quell'impegno, anche se non obbligatorio? Quanti ritengono che la trasparenza sia un elemento centrale dell'operato di qualsiasi compagine politica? I dati ricavati dal sito istituzionale del Comune sono imbarazzanti: appena il 53% di verbali è stato reso pubblico relativamente alle sedute svolte da gennaio 2015 a luglio 2017. Solo la II commissione "Attività produttive" li pubblica con regolarità certosina*; un paio, "Ambiente" e "Cultura" si "dimenticano" di farlo una volta ogni dieci incontri, mentre sei commissioni permanenti su nove ne pubblicano meno della metà. La commissione con la “maglia nera” da questo punto di vista è la quinta, quella che si occupa di "Pianificazione del territorio", presieduta da Antonio Santeramo del Partito Democratico e formata dai consiglieri Alfarano e Dicorato del gruppo misto, Campese (Sinistra Unita) e Ventura (PD): appena il 9% di pubblicazioni corrispondente a dodici verbali su centotrentaquattro sedute». Ancora: «Dai verbali di commissione si possono dedurre importanti informazioni: gli argomenti trattati, le posizioni dei partiti e dei consiglieri sui singoli temi, l'assiduità degli incontri che non sempre va a braccetto con l'operatività, le presenze dei consiglieri, la durata e la qualità dei lavori».

E poi: «Senza volerci addentrare nel merito dei verbali che con una certa frequenza risultano striminziti e poveri di contenuti, evidenziamo lo stakanovismo delle commissioni "Controllo e Garanzia", e "Attività produttive" rispettivamente con 220 e 213 sedute svolte in poco più di due anni di attività dall'approvazione della delibera. Sicuramente avranno prodotto una mole di lavoro enorme a fronte dei circa 10.000 euro lordi di gettoni di presenza percepiti in media da ciascun consigliere».

Conclusione: «Il nostro auspicio è che i cittadini possano cogliere l'opportunità di utilizzare questo strumento come un indice della trasparenza e qualità della macchina politico-amministrativa barlettana: se riterranno soddisfacente il lavoro dell'attuale classe politica, potranno decidere di riconfermarla; altrimenti potrebbe essere l'occasione buona per regalarsi finalmente un'amministrazione a 5 Stelle».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie