Domenica 21 Aprile 2019 | 22:31

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

ambiente

Abbandono dei rifiuti
a Barletta nuove «fototrappole»

Il Comune acquista nuovi impianti «spia» contro gli scarichi illeciti

rifiuti a barletta

di MICHELE PIAZZOLLA

BARLETTA - Il Comune acquista altre dieci “fototrappole” amovibili con videocamera: strumenti indispensabili ad individuare ed assicurare alla legge i soggetti che abbandonano illecitamente i rifiuti sul territorio creando danni all’ambiente con aggravio di costi per la pulizia e lo smaltimento. Le dieci fototrappole vanno ad integrare e sostituire quelle esistenti di cui tre sono state oggetto di furto, mentre una è stata danneggiata.

«Ad oggi - dichiara nella determinazione il dirigente del settore di Polizia locale, col. Savino Filannino - l’attività svolta con l’ausilio delle fototrappole posizionate hanno prodotto degli ottimi risultati ed hanno assicurato numerosi soggetti che, in violazione della legge, abbandonavano rifiuti, procedendo nei confronti degli stessi nell’attività sanzionatoria e/o di deferimento all’autorità giudiziaria».

Tuttavia, quest’attività sembra non essere sufficiente. E se mettessero le fototrappole anche in città e non solo in periferia? Non sarebbe male! L’interrogativo, quasi una provocazione, non è peregrino ma dettato da una triste e vergognosa realtà che, ogni giorno, registra l’abbandono dei rifiuti anche in pieno centro e nei vari quartieri. Perchè è evidente che la raccolta differenziata non sempre viene osservata da quei cittadini che lasciano per strada rifiuti di ogni genere all’occorrenza e in ogni luogo, in maniera indiscriminata, noncuranti se si trovano in città o in periferia. Capita così di ritrovarsi spesso in luoghi, portoni e abitazioni, invasi da carta, buste piene, suppellettili e addirittura pannolini di bambini pieni di “cacca”. Insomma una situazione di scarso civismo e rispetto non solo dell’ambiente ma dei luoghi. Pretendere controlli a tappeto anche in città, sarebbe utopia allo stato puro? Forse. Certo è che, di fronte a questo stato di cose che rovina sempre più il decoro e la pulizia urbana della città, soluzioni e interventi diventano quanto mai necessari.

Ecco perchè - lo ripetiamo - l’idea/proposta di mettere delle fototrappole anche in città sarebbe utile a fronteggiare il fenomeno. E se proprio non fosse possibile installare fototrappole, si potrebbero sfruttare, quindi utilizzare ai fini del controllo e della repressione, i vari sistemi di sorveglianza esistenti sul territorio cittadino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400