Venerdì 26 Aprile 2019 | 11:49

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
GdM.TVNel barese
Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
PotenzaÈ ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
LecceIl provvedimento
Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

 
FoggiaNel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Barletta

Operaio morto in esplosione
due anni ai responsabili

Operaio morto in esplosione  due anni ai responsabili

TRANI - Due anni di reclusione, pena sospesa: è questa la condanna patteggiata dinanzi al gup del tribunale di Trani dai due operai che causarono la fuoriuscita di gas lavorando ai sottoservizi per collocare la fibra ottica a Barletta, in via Milano, il 25 aprile 2015. Quel giorno, chiamato per verificare a cosa fosse dovuto il forte odore di gas segnalato dai residenti, nell’esplosione causata dal gas che si era introdotto, attraverso le condutture fognarie, in un negozio di parrucchiera, morì un operaio 56enne dell’Italgas, Nicola Delvecchio, di Margherita di Savoia (Bat).

Gli operai Massimo Marini e Antonio Pitardi, alla sbarra per omicidio colposo in concorso, lesioni colpose e disastro colposo, lavoravano per la Siret, un’azienda di Modugno (Bari), alla quale, a sua volta, la Telecom aveva subappaltato quei lavori, propedeutici alla posa della fibra ottica. Nell’esplosione rimasero feriti anche un altro operaio, un vigile del fuoco e il comandante della polizia municipale di Barletta, tutti senza gravi conseguenze. Le palazzine della zona furono evacuate per alcuni giorni. Secondo l’accusa, i due operai non erano in grado e non avevano le competenze necessarie per compiere quel lavoro, al quale si erano preparati soltanto dieci giorni prima seguendo un corso di poche ore.

Lunedì prossimo, 2 ottobre, il gup deciderà se rinviare o meno a giudizio il legale rappresentante della Siret e il responsabile del servizio Prevenzione e protezione della stessa azienda, accusati di cooperazione in omicidio colposo e lesioni colpose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400