Venerdì 24 Maggio 2019 | 01:41

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
La bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Canosa, reclamato il debito di 582mila euro

Il Comune vuol pignorare
i terreni della discarica

Il Comune vuol pignorare  i terreni della discarica

di ANTONIO BUFANO

CANOSA - Le particelle dei terreni in contrada “Tufarelle”, ricadenti nell’agro di Minervino ed interessate dal progetto di ampliamento della discarica in esercizio appartenente alla ditta “Bleu” sono state sottoposte ad azione esecutiva di pignoramento. Il procedimento di espropriazione è stato avviato dal sindaco Roberto Morra a seguito della ormai vecchia situazione debitoria della ditta “Bleu” nei confronti del Comune. Per la precisione, un’azione analoga, avente come bersaglio la proprietà mobiliare, fu avviata dal sindaco precedente, Ernesto La Salvia, ma non conseguì lo sperato risultato favorevole all’Ente. Adesso, invece, il pignoramento riguarda il patrimonio immobiliare della ditta “Bleu” e , nello specifico, le particelle dei terreni in agro di Minervino, sulle quali, in seguito alla determina dirigenziale di autorizzazione della Provincia Bat, (al momento sospesa), è stata ideata la realizzazione di una discarica di aumentata capacità.

Un’iniziativa giudiziaria, quella del sindaco Morra, che potrebbe portare, in assenza del pagamento del debito da parte della “Bleu”, al fallimento del progetto di ampliamento dell’impianto di smaltimento dei rifiuti sull’area prescelta. Infatti, se non estingue il debito con il Comune e se trascuriamo, per un attimo, l’esito di un eventuale ricorso, la “Bleu” potrebbe perdere la proprietà di quelle particelle di terreni di suo particolare interesse progettuale in contrada “Tufarelle”.

“A seguito della persistente situazione debitoria della “Bleu srl” nei confronti del Comune di Canosa, comunico – ha detto il sindaco Roberto Morra- di aver provveduto ad avviare l’esecuzione immobiliare in danno della stessa società mediante il pignoramento delle particelle in agro di Minervino Murge. Si tratta, di fatto, di quelle particelle interessate dal progetto di ampliamento recentemente autorizzato dalla determina dirigenziale della Provincia Bt”. La ditta “Bleu” ha un debito riconosciuto con il Comune pari a 582mila euro per l’attività ancora in essere di smaltimento dei rifiuti in contrada “Tufarelle”.

Il sindaco Morra, nella riunione della giunta del 5 settembre scorso, ha assunto la decisione, insieme all’esecutivo municipale, della esecuzione forzata del credito e conseguentemente di avviare azione esecutiva nei confronti della Bleu srl, per il recupero del credito (di cui all’ordinanza n. 1252 emessa dal Giudice del Tribunale di Trani in data 16 febbraio 2016), confermando e conferendo il relativo incarico all’avvocato che si in precedenza si è occupato della stessa questione. Si tratta, in sostanza, di una delibera di giunta che ratifica la volontà dell’Amministrazione comunale. Il pignoramento immobiliare ha come soluzione ultima, dopo una possibile opposizione da parte della parte interessata, il pagamento della somma dovuta di circa 582mila, fa perdere, in assenza dell’estinzione del debito, la proprietà di quei terreni oggetto di tanti timori e di accesa protesta da parte di Canosa e Minervino, sui quali la ditta “Bleu” ha progettato l’allargamento della sua discarica in esercizio.

Nei prossimi mesi sarà possibile conoscere la conclusione del procedimento e la definizione della questione giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400