Venerdì 19 Aprile 2019 | 05:17

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

NO al provvedimento della Provincia

Rifiuti, sindaco di Canosa
contro ampliamento discarica

Contestato il provvedimento positivo all'Aiar che consente alla Bleu di allargare il suo sito

Rifiuti, sindaco di Canosacontro ampliamento discarica

SABINO D'AULISA

CANOSA - Secco no all’ampliamento della discarica Bleu da parte dell’Amministrazione Morra. E questo viene ribadito dopo la pubblicazione sull’Albo Pretorio della Provincia Bat della “Determinazione di conclusione positiva con prescrizioni della Conferenza di Servizi - Valutazione d’Impatto Ambientale coordinata all’Autorizzazione Integrata Ambientale – Impianto di discarica per rifiuti non pericolosi ubicato in località Tufarelle - Comune di Minervino Murge (BT)”. La determinazione è stata trasmessa al Comune di Canosa oltre che al soggetto proponente, la Bleu s.r.l, al Comune di Minervino Murge, dove dovrebbe ricadere l’ampliamento (al confine con il comune di Canosa), all’Arpa Puglia, alla Asl Bat, all’Autorità di Bacino della Puglia e alla Regione Puglia.

«Il Comune di Canosa esprime, ancora una volta e con fermezza, parere contrario all’ampliamento della discarica Bleu – dichiara il sindaco Roberto Morra -, alla luce della “Determinazione di conclusione positiva con prescrizioni della Conferenza di Servizi - Valutazione d’Impatto Ambientale coordinata all’Autorizzazione Integrata Ambientale” pubblicata dalla Provincia Bat. Daremo battaglia in tutte le sedi competenti affinché il nostro territorio, già vessato dalla presenza per anni di tre discariche, non venga interessato dall’ampliamento della discarica Bleu, nel territorio confinante di Minervino Murge. Investiremo anche il governo centrale, se sarà necessario, affinché questo non avvenga. La popolazione di Canosa è da sempre contraria a questa decisione e la sua volontà deve essere rispettata. L’esito di questa Conferenza di servizi della Provincia di Barletta –Andria- Trani è stato inviato a tutti i consiglieri del Comune di Canosa. A giorni sarà convocato un Consiglio comunale monotematico al quale sono invitati a prender parte tutti i cittadini di Canosa: nel corso dell’assise si discuterà, insieme a tutte le forze politiche e ai cittadini stessi, delle iniziative che il Comune di Canosa intraprenderà per scongiurare la possibilità che tale ampliamento possa effettuarsi”.

Con la pubblicazione della Determinazione Dirigenziale sull’Albo Pretorio della Provincia Bat si conclude l’iter iniziato nell’ottobre dello scorso anno relativo all’ampliamento della discarica Bleu sita in contrada Tufarelle.
A differenza della richiesta, per una cubatura ben maggiore, negata con Determina Dirigenziale del marzo 2013 a seguito di un’altra Conferenza di Servizi in cui gli enti chiamati ad esprimere il proprio parere si erano espressi negativamente, in questo iter sono state necessarie due Conferenze di Servizi per giungere ad una conclusione positiva per la Bleu, seppur con prescrizioni, in favore dell’ampliamento.

Ricordiamo che ad eccezione dei comuni di Canosa e Minervino Murge tutti gli enti coinvolti si sono pronunciati, con prescrizioni, a favore dell’allargamento. Resta sospesa una domanda: se il parere delle popolazioni che subiscono il provvedimento non ha valore, mentre ha valore solo il parere degli organi tecnici, perché allargare la procedura alla presenza dei rappresentanti di quelle popolazioni?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400