Mercoledì 14 Novembre 2018 | 08:37

NEWS DALLA SEZIONE

La strage
Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

 
Turismo
Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

 
Gastronomia
Norbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

Nordbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

 
A Trani
Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

 
il ritrovamento
Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

 
La proposta
Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

 
Giù le entrate
Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

 
Nel pomeriggio
Termoli, muore 51enne di Barleta: era un senza fissa dimora

Termoli, muore 51enne di Barletta: era un senza fissa dimora

 
Tra Barletta e Trani
Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

 
Sanità
Trani, vicenda ospedale, l'assessore Santorsola: «diffido» la Asl Bat

Trani, vicenda ospedale, il consigliere Santorsola: «diffido» la Asl Bat

 
La denuncia
Tuffo fuori stagione a Bisceglie, ma il refrigerio è tra i liquami

Tuffo fuori stagione a Bisceglie, ma il refrigerio è tra i liquami

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

canosa

Esplosione in pieno centro
presa di mira una orologeria

Esplosione in pieno centro  presa di mira una orologeria

CANOSA - Un forte boato ha rotto il silenzio della scorsa notte in pieno centro cittadino a Canosa. Un ordigno è esploso intorno alle 3 di giovedì notte, davanti all'ingresso della Orologeria Mugeo, ubicata su via San Sabino. Sul posto sono subito accorse l'auto della Vegapol e la volante del commissariato di polizia locale. Per fortuna non ci sono stati feriti, perché a quell'ora di notte non transitavano pedoni e auto. Diversi, però, i danni all'esercizio commerciale. Divelta la serranda d'ingresso e anneriti i muri esterni. All'interno, inevitabili vetri e altri oggetti rotti per lo spostamento d'aria provocato dalla deflagrazione dell'ordigno. Gli investigatori stanno vagliando le immagini delle telecamere di video sorveglianza, per risalire agli autori del gesto.

“È inaccettabile che ciò avvenga così impunemente -ha dichiarato il sindaco di Canosa, Roberto Morra - auspico la pronta reazione da parte dello Stato e un impegno mirato delle forze dell’ordine. Ai gestori dell’attività commerciale rivolgo la mia solidarietà”. Il primo cittadino ha anche scritto una lettera al Prefetto, per un incontro “finalizzato a garantire maggiore sicurezza tra la popolazione” e la possibilità di convocare una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

a.losito

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400