Domenica 21 Aprile 2019 | 22:59

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

canosa

Esplosione in pieno centro
presa di mira una orologeria

Esplosione in pieno centro  presa di mira una orologeria

CANOSA - Un forte boato ha rotto il silenzio della scorsa notte in pieno centro cittadino a Canosa. Un ordigno è esploso intorno alle 3 di giovedì notte, davanti all'ingresso della Orologeria Mugeo, ubicata su via San Sabino. Sul posto sono subito accorse l'auto della Vegapol e la volante del commissariato di polizia locale. Per fortuna non ci sono stati feriti, perché a quell'ora di notte non transitavano pedoni e auto. Diversi, però, i danni all'esercizio commerciale. Divelta la serranda d'ingresso e anneriti i muri esterni. All'interno, inevitabili vetri e altri oggetti rotti per lo spostamento d'aria provocato dalla deflagrazione dell'ordigno. Gli investigatori stanno vagliando le immagini delle telecamere di video sorveglianza, per risalire agli autori del gesto.

“È inaccettabile che ciò avvenga così impunemente -ha dichiarato il sindaco di Canosa, Roberto Morra - auspico la pronta reazione da parte dello Stato e un impegno mirato delle forze dell’ordine. Ai gestori dell’attività commerciale rivolgo la mia solidarietà”. Il primo cittadino ha anche scritto una lettera al Prefetto, per un incontro “finalizzato a garantire maggiore sicurezza tra la popolazione” e la possibilità di convocare una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

a.losito

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400