Venerdì 22 Gennaio 2021 | 18:19

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
HomeCovid 19
Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

Focolaio ad Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Andria

Centro ricerche «Bonomo»
le istanze dei dipendenti
portate avanti dal Parco

Centro ricerche «Bonomo»  le istanze dei dipendenti  portate avanti dal Parco

Il Centro Ricerche “Bonomo” alle pendici di Castel del Monte

ANDRIA - La questione del , è stata al centro di un incontro tenutosi a Gravina tra l’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia, rappresentato dal vicepresidente Cesareo Troia e dal direttore Fabio Modesti, ed un gruppo di ex dipendenti del Centro Ricerche.

struttura da rivitalizzare La richiesta di incontro da parte di questi ultimi è scaturita in seguito al comunicato diffuso dall’Ente Parco con il quale si è riproposto un progetto dell’Ente teso alla rivitalizzazione del Centro Ricerche attraverso il recupero funzionale di un fabbricato, nell’ambito del compendio della Fondazione “Bonomo”, e l’individuazione di linee di ricerca dal forte contenuto scientifico in campo ambientale ed agronomico.

verso un nuovo tavolo di confronto Il vicepresidente dell’Ente Parco ha confermato la validità e la strategicità per tutto il territorio del Parco della proposta effettuata ormai dieci anni or sono, con la necessità di piccoli adeguamenti tecnici. Ha altresì confermato la necessità di attivare un tavolo di confronto con le Amministrazioni pubbliche coinvolte a vario titolo nella questione, a cominciare dalla Provincia di Barletta Andria Trani per finire ai tredici Comuni della Comunità del Parco ed alla Regione, quest’ultima in quanto gestore dei cospicui finanziamenti derivanti dai Fondi Strutturali.

confermare le finalità di ricerca scientifica «Non va esclusa, ovviamente, dal tavolo di confronto la famiglia Bonomo - si precisa in una nota diffusa dall’Ente Parco - cui la Fondazione è intitolata e che persegue, per Statuto, le finalità di ricerca scientifica. Il direttore dell’Ente Parco ha rappresentato agli ex dipendenti, la forte prospettiva di qualificazione professionale che la proposta progettuale comporta. In tal senso, le figure già operanti all’interno del Centro Ricerche potrebbero essere di notevole ausilio».

«Gli ex dipendenti del Centro Ricerche Bonomo hanno riconosciuto il ruolo e la funzione strategica dell’Ente Parco dell’Alta Murgia nella vicenda, prendendo atto che la proposta formulata cambia i connotati delle loro rivendicazioni trasformandole da protesta in proposta».

«Dopo il periodo estivo, l’Ente Parco attiverà il tavolo di confronto con gli attori principali della vicenda».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie