Giovedì 15 Novembre 2018 | 03:21

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità e occupazione
Addio lavoro precario per 103 lavoratori dell'Asl Bat

Addio lavoro precario per 103 lavoratori dell'Asl Bat

 
La strage
Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

 
Turismo
Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

Barletta, il faro napoleonico ha lanciato il suo «Sos»

 
Gastronomia
Norbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

Nordbarese: burrata e cipolla protagoniste a Milano

 
A Trani
Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

Compie 106 anni il cittadino più longevo della Bat

 
il ritrovamento
Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

 
La proposta
Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

Bat, Polo museale in agitazione: operatori culturali, pochi e ignorati

 
Giù le entrate
Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

Mercato di Andria abbandonato a se stesso: la protesta

 
Nel pomeriggio
Termoli, muore 51enne di Barleta: era un senza fissa dimora

Termoli, muore 51enne di Barletta: era un senza fissa dimora

 
Tra Barletta e Trani
Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

Clean sea life, un progetto per ripulire il lungomare

 
Sanità
Trani, vicenda ospedale, l'assessore Santorsola: «diffido» la Asl Bat

Trani, vicenda ospedale, il consigliere Santorsola: «diffido» la Asl Bat

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

in quattro con il mitra

Andria, armi in pugno
nell’officina: via con l’auto

Andria, armi in pugno  nell’officina: via con l’auto

di Aldo Losito

ANDRIA - Rapina a mano armata ieri mattina ad Andria. Un assalto vero e proprio che ha avuto come obiettivo un’auto di grossa cilindrata come la Audi RS6, portata via ad un carrozziere.

il fatto Erano circa le 9 del mattino, quando una Alfa Romeo Giulietta ha fatto irruzione nel locale dove è ubicata un’autorimessa, in via Vecchia Spinazzola, nel quartiere Monticelli. A bordo della vettura con targa svizzera, erano in quattro: tre sono subito scesi dall’auto, mentre il quarto è rimasto alla guida del veicolo pronto per la fuga. I criminali erano a volto coperto ma, in base alle testimonianze raccolte, sembrano essere stati traditi dall’accento andriese. Armati di mitra, sono entrati di forza nella carrozzeria dove stavano lavorando i tre figli del proprietario. Hanno messo a soqquadro il locale, perché cercavano le chiavi dell’Audi, una vettura da 100mila euro. Una volta trovate, hanno portato via la potente vettura, ferendo anche uno dei figli del proprietario che aveva cercato invano di fermare i malfattori. Il ragazzo ha fatto ricorso alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Andria, per una ferita al braccio.

le indagini Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato di Andria, che curano le indagini. L’auto sottratta è di un andriese che risiede in Germania. Quest’ultimo stava ultimando le vacanze nella sua città d’origine e doveva ripartire proprio oggi.

Evidentemente, l’auto era stata adocchiata dai malviventi che ieri mattina hanno deciso di sottrarla con un’azione fulminea, decisa e violenta. Si tratta di una vettura che, per la sua potenza, può essere usata per rapine o assalti ai tir, ovvero attività criminali in cui è specializzata la criminalità andriese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400