Domenica 21 Aprile 2019 | 04:17

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

La denuncia

Il «mercato vecchio»
tra incuria ed abbandono

Pina Marmo: «Occorre dare esecuzione al progetto di riqualificazione»

Il «mercato vecchio» tra incuria ed abbandono

MARILENA PASTORE

ANDRIA - Le ultime vicende relative all’interruzione del servizio di energia elettrica in diverse zone e siti della città, tra cui il mercato rionale di sant’Agostino, di via Flavio Giugno, hanno portato l’attenzione della comunità cittadina proprio sulla situazione in cui versa il mercato vecchio.

Degrado, incuria, stato di vero abbandono purtroppo sono il dato più eclatante. Interviene a tal proposito Pina Marmo, volto politico noto andriese.

«L’area mercatale - sottolinea Pina Marmo - si trova in quello che fu uno dei chiostri del convento agostiniano a ridosso della chiesa di sant’Agostino.

Chi si trova ad attraversare quegli spazi si rende subito conto delle condizioni problematiche in cui versa attualmente il chiostro: le volte, per esempio, presentano evidenti infiltrazioni di umidità che, oltre a deturpare il complesso architettonico e a sollevare preoccupazioni sulla tenuta delle arcate, finiscono per compromettere le condizioni igienico-sanitarie dell’unico stallo ancora occupato da un punto vendita di prodotti alimentari, operante all’interno del chiostro».

Gli anni sono passati, molte cose sono cambiate, il centro storico è stato abbandonato. Artigiani, negozianti e uffici sono spariti.

«Credo che sia stato fatto - continua Pina Marmo - uno studio di riqualificazione dell’intero complesso e un progetto per risistemare gli stalli da concedere ai rivenditori».

«Un progetto al quale - aggiunge la ex consigliere provinciale ed ex sindaco di Andria degli anni '90 - tenendo conto del valore monumentale della struttura e di tutte le norme igienico-sanitarie vigenti, bisognerebbe urgentemente mettere mano e portare ad esecuzione.

In tal modo si metterebbe fine anche allo spettacolo davvero indecoroso dei tendaggi di fortuna, stesi da un capo all’altro delle colonne e delle pareti del chiostro e che ormai da molti anni assillano la vista di quanti frequentano il mercato».

«L’eventuale assegnazione gratuita degli stalli - prosegue Pina Marmo - contribuirebbe anche a limitare il fenomeno dell’abusivismo dei venditori di frutta e verdura in città, fenomeno che ormai sembra dilagare, complice la perdurante crisi economica che attanaglia soprattutto le fasce più fragili socialmente».

«Insomma - conclude la ex consigliera provinciale - la riqualificazione del chiostro di sant’Agostino si inserirebbe nell’opera di valorizzazione del patrimonio storico- architettonico di quella zona, iniziata con l’ubicazione della biblioteca comunale e con la sistemazione di parte della quinta architettonica di piazza Sant’Agostino e in attesa che anche i basolati di via Flavio Giugno e di via Flavio D’Excelsis, significativamente denominata in passato “La Chiancata”, vengano riportati alla luce».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400