Martedì 16 Ottobre 2018 | 09:37

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

iniziativa della Fondazione Archeologica

Canosa, l'Arco Traiano
ora splende di notte

Canosa, l'Arco Traiano ora splende di notte

di Paolo Pinnelli

Canosa - L’Arco Traiano è «ritornato». Non che sia mai andato altrove ma, immerso nel verde del vivaio che lo circonda, era diventato poco visibile.

Dall’altra sera, invece, con l’apporto della Fondazione Archeologica Canosina e soprattutto la disponibilità di Antonio Caporale (dei Vivai Caporale) sono stati installati, attorno all’arco onorario, una serie di fari led che ora permettono di illuminare il monumento durante le ore serali e notturne.

L’illuminazione dal basso, generata da queste fonti di luce, conferisce un effetto evocativo sulla struttura, risaltando la sua sagoma ed evidenziando al meglio i laterizi della cortina muraria.

«La Fondazione ringrazia il Vivaio Caporale per aver collaborato a questa iniziativa che valorizza ulteriormente una delle più importanti tracce della Canosa romana» si legge in una nota.

Noto anche come «Arco di Traiano», o di Terenzio Varrone, la struttura in laterizi fu edificata nel II secolo d.C., in funzione di porta settentrionale d’accesso per tutti i viaggiatori che arrivavano a Canusium da Roma o da Benevento, percorrendo la Via Traiana, di cui è parte integrante il ponte romano sull’Ofanto, poco distante.

Il monumento è periodicamente visitato da turisti anche internazionali e potrà godere di ulteriore visibilità, grazie al percorso lungo la Via Francigena, insieme appunto al ponte romano sull’Ofanto – classificatosi primo in Puglai e ottavo in Italia tra “I Luoghi del Cuore” del FAI, e al vicino Mausoleo Bagnoli.

L’Arco di Traiano, appare oggi illuminato nella parte di ingresso alla città ma ancora un po’ coperto da arbusti e piante. La disponibilità del titolare del vivaio all’interno del quale insiste il monumento potrebbe portare, in un futuro non molto lontano, magari anche alla illuminazione dell’altra «facciata», quella rivolta alla città, e magari alla maggiore visibilità spostando qualche arbusto più ingombrante.

La stessa piacevole «sorte» sarebbe auspicabile toccasse al vicino mausoleo di Bagnoli e - molto più complicato - all’intero ponte romano sull’Ofanto: darebbero «luce» all’intera città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

 
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

 
Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

 
Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

 
Bisceglie, si nasconde in casae finge malore: nascondeva pistola

Bisceglie, si nasconde in casa
e finge malore: aveva pistola

 
Canosa, bottega da falegnameria trasformata in «officina» della mala

Canosa, bottega da falegnameria trasformata in «officina» della mala

 
Scontro treni, il Mit si tira fuori dal processoi familiari delle vittime: «Traditi dallo Stato»

Scontro treni, il Mit si tira fuori dal processo. I familiari delle vittime: «Traditi dallo Stato»

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS