Martedì 16 Ottobre 2018 | 10:56

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

IL delitto avvenne nel 2012

Barletta, omicidio Pellizzieri
arrestati sicari e mandanti

Il giovane lavorava nel mercato rionale: fu preso sotto braccio e consegnato al killer che lo freddò con 5 pistolettate

Barletta, consegnarono vittima al killer sotto braccio: arrestati

Alle prime ore dell’alba, a Barletta e Foggia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Ruggiero Lattanzio, detto “rino non lo so”, Luigi Marchisella inteso “lo zio”, Giuseppe Cirino e Pasquale Lattanzio Pasquale detto “fanale”, ritenuti, in concorso, mandanti ed esecutore materiale (il CIRINO) dell’attentato, compiuto con 5 colpi calibro 9, ai danni del pluripregiudicato Michele Pellizzieri avvenuto la mattina del 5 ottobre di 5 anni fa a Barletta. A causa delle ferite riportate, la vittima morì in la mattina del 24.12.2012.

Il provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale di Bari Dr.ssa Piliego, su richiesta del coordinatore della DDA di Bari Dr. Pasquale Drago, scaturisce dalle indagini svolte dai Carabinieri della Compagnia di Barletta. Le complesse investigazioni condotte hanno dimostrato come Lattanzio Ruggiero e Marchisella Luigi avevano deciso l’omicidio per contrasto con la vittima sul controllo delle attività illecite nella città di Barletta, ottenendo l’adesione del Cirino Giuseppe, che così istigavano e determinavano a commettere il reato.

In particolare, le indagini hanno evidenziato come i due Lattanzio avessero preso sotto braccio il Pellizzieri, proprio allo scopo di indicarlo, senza ombra di dubbio, al killer. Una volta defilatisi i due complici, il Cirino, approfittando del momento opportuno per agire, esplodendo contro la vittima cinque colpi di pistola. Nel frattempo, Luigi Marchisella, che già in precedenza aveva provveduto ad organizzare le modalità per la fuga dell’assassino, si era attivato con una telefonata chiedendo l’intervento di altro complice, Sabino Grossale (a sua volta deceduto) per prelevare il sicario sulla litoranea di Ponente a Barletta.

Le complesse indagini, fatte di pedinamenti, servizi di osservazione ed intercettazioni, sono state confermate anche dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia che hanno contribuito a confermare il quadro di accusa. I quattro arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Trani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

 
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

 
Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

 
Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

 
Bisceglie, si nasconde in casae finge malore: nascondeva pistola

Bisceglie, si nasconde in casa
e finge malore: aveva pistola

 
Canosa, bottega da falegnameria trasformata in «officina» della mala

Canosa, bottega da falegnameria trasformata in «officina» della mala

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS