Venerdì 26 Aprile 2019 | 08:11

NEWS DALLA SEZIONE

L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

bisceglie

Occupazione di suolo pubblico
accolto ricorso di un cittadino

Al centro del caso una cartella retroattiva della Tosap

Occupazione di suolo pubblico accolto ricorso di un cittadino

BISCEGLIE - Occupazione di suolo pubblico, tra applicazioni controverse e ricorsi. La Commissione Tributaria Provinciale di Bari ha accolto il ricorso presentato da un cittadino di Bisceglie con cui si chiedeva l’annullamento di un avviso di pagamento ritenuto infondato. Nel 2015, infatti, si registrò la polemica sul caso Tosap per la notifica ai cittadini biscegliesi di centinaia di cartelle retroattive al 2010, da parte della “Andreani Tributi srl”, società concessionaria di accertamento e riscossione per il Comune di Bisceglie.

In sostanza l’agente di riscossione richiedeva il pagamento dell’imposta Tosap per l’occupazione di suolo pubblico, ovvero per l’interruzione del marciapiede, con annessa sanzione per omessa dichiarazione. L’opinione dominante era di eliminare l’interruzione del marciapiede e ripristinarne la continuità. C’è chi invece intraprese la via del ricorso per l’annullamento dell’atto di pagamento. Il contenzioso fu avviato il 25 gennaio 2016. La ricorrente impugnò l’avviso di accertamento emesso dalla “Andreani Tributi srl” deducendo preliminarmente «l’inesistenza dell’avviso di pagamento per difetto di valida sottoscrizione, essendo l’atto impugnato privo della sottoscrizione del funzionario delegato nonché per difetto di motivazione dello stesso atto mancando le indicazioni temporali della presunta violazione e la documentazione fotografica riconducibile al periodo temporale in cui si chiede il pagamento della tassa».

Nel merito la ricorrente ha aggiunto «di non aver mai posto in essere nessuna delle attività previste dalla normativa, per rendere operativo l’obbligo di denuncia di occupazione di suolo pubblico e di successivo versamento della tassa». Pertanto la ricorrente ha chiesto che fosse accertata l’illegittimità dell’atto impugnato. La “Andreani Tributi srl” non si è costituita in giudizio. Sicchè la Commissione Tributaria (presidente dott. Marco Di Napoli, giudice esterno dott. Ciro Angelillis), con sentenza depositata in segreteria il 23 gennaio scorso, ha accolto il ricorso suddetto e per l’effetto ha dichiarato nullo l’atto in questione. Il ricorso è stato ritenuto fondato per i seguenti motivi: «Dalla documentazione in atti non risulta che la ricorrente abbia posto in essere alcuna delle attività (sottrazione all’uso pubblico di aree, interruzione di marciapiedi ed altro) che costituiscono il presupposto dell’obbligo di denuncia di occupazione di suolo pubblico e di successivo versamento della tassa a fattispecie imponibile». Dichiarate nulle le spese di giudizio.

[lu.dec.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400