Venerdì 26 Aprile 2019 | 08:01

NEWS DALLA SEZIONE

L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

andria

Tributi 2016 non pagati
approvate le agevolazioni

Tributi 2016 non pagati  approvate le agevolazioni

di MARILENA PASTORE

ANDRIA - E’ tornato a riunirsi il consiglio comunale lo scorso 30 gennaio, nella prima seduta dell’anno. All’unanimità ha approvato il regolamento per le agevolazioni per i tributi non pagati e per ingiunzioni di pagamento avvenute entro il 31 dicembre 2016: in sostanza, tutti quelli che non hanno ancora pagato i tributi locali arretrati avranno una proroga. Potranno, infatti, evadere tutti i pagamenti con due rate: 31 luglio 2017 e 30 aprile 2018, con l’applicazione, nel caso di pagamento tardivo, di un interesse di mora pari al tasso di interesse legale (nella proposta originaria era fissato al 3%).

Come si ricorderà, l’ordine dei ragionieri e dei commercialisti aveva sollecitato l’amministrazione, nei primi giorni di gennaio, ad andare incontro ai cittadini che a dicembre 2016 avevano ricevuto richieste di pagamento dei tributi locali per gli anni passati, comprensivi di sanzioni, spese di notifica e procedura: si chiese, infatti, che anche il comune di Andria si dotasse di un regolamento per la eliminazione delle sanzioni riportate nelle ingiunzioni fiscali nonché di prevedere il pagamento entro il 30 settembre 2018, come previsto dal d.l. 193/2016. E questo poteva essere fatto entro il termine ultimo del 1 febbraio 2017. Il regolamento, predisposto dal settore risorse economiche e modificato nel corso della seduta, è stato approvato all’unanimità, consentendo così «di andare incontro alle esigenze dei cittadini andriesi – ha commentato il sindaco Giorgino durante i lavori - e di definire al meglio le loro debitorie con l’ente comunale. Devo anche dare atto al consiglio di avere affrontato il tema con spirito unitario nell’esclusivo interesse dei contribuenti».

FERMATA LARGO APPIANI E RIFIUTINella stessa seduta, il consiglio comunale ha approvato a maggioranza l’aggiornamento del documento unico di programmazione (Dup) per il triennio della programmazione finanziaria 2017-2019, astenuti i consiglieri di CoR e M5S, contrario il centrosinistra. A seguire, la massima assise cittadina ha esaminato anche alcuni ordini del giorno: la richiesta di spostamento fermate del trasporto pubblico non locale (Stp e Ferrotramviaria) da piazza dei Bersaglieri a largo Appiani; commissariamento della gestione straordinaria e temporanea del contratto di appalto gestione rifiuti della ditta Sangalli, e novità nella gestione delle procedure di gara dei servizi di raccolta dei rifiuti in alcuni comuni dell’Aro 2 ambito di raccolta ottimale, di cui Andria fa parte insieme a Canosa, Minervino e Spinazzola. Entrambi gli ordini del giorno presentati dai cinque stelle.

Sul primo punto, il sindaco ha escluso, per il momento, lo spostamento della fermata per motivi di sicurezza, come convenuto con la stessa Ferrotramviaria, per via della mancanza di attraversamenti dei binari necessari. Sulla questione rifiuti, invece, il sindaco Giorgino ha spiegato come, per quel che riguarda l’Aro 2, si sta cercando di rendere uguali tra di loro, come previsto dalla legge, gli appalti di tutti i comuni dell’ambito di raccolta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400