Sabato 16 Gennaio 2021 | 04:26

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 
lavori urgenti
Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Tentato omicidio a Canosa
convalidati i fermi dei fratelli
Aveva arma: indagata la vittima

Sabino e Luciano Carbone, di 30 e 35 anni, sono indagati per il tentativo di omicidio compiuto nei confronti del 27enne Fabio Paciolla, anch'egli indagato per detenzione abusiva di arma

Canosa, giovane ferito con colpi pistola: è grave

CANOSA DI PUGLIA (BARLETTA - ANDRIA - TRANI) - Il gip del tribunale di Trani, Maria Grazia Caserta, ha convalidato i fermi dei due fratelli di Canosa di Puglia, nel nord barese, Sabino e Luciano Carbone, di 30 e 35 anni, per il tentativo di omicidio compiuto nei confronti del 27enne Fabio Paciolla, avvenuto la notte fra venerdì e sabato della scorsa settimana mentre la vittima era ancora una volta in cerca di indizi sulla scomparsa di un suo amico, Giuseppe Vassalli, di cui non si hanno più notizie da agosto del 2015 e ritenuto, dagli inquirenti, vittima di lupara bianca. Per quanto accaduto quella notte, i due non sono gli unici indagati: la procura, infatti, indaga anche su Paciolla, per detenzione abusiva di arma.

Paciolla, ritrovato nella sua auto, nel parcheggio della stazione ferroviaria dopo essere stato raggiunto al collo e al capo da tre proiettili, scampato alla morte dopo essere stato sottoposto ad intervento chirurgico, avrebbe reso agli investigatori dichiarazioni incoerenti e contraddittorie.

Dalla procura hanno spiegato, subito dopo il fermo, che a incastrare i due fratelli erano state «deposizioni testimoniali rafforzate da riscontri oggettivi», senza chiarire se arrivassero dalla vittima o da altre persone, o da entrambe le parti. Paciolla, poi, a quanto si è saputo, avrebbe riferito che a sparargli sarebbe stato un terzo uomo, un albanese, dal quale aveva acquistato una pistola. Quest’arma non è stata trovata, ma all’interno dell’auto di Fabio Paciolla, gli investigatori hanno trovato alcuni bossoli appartenenti all’arma del calibro indicato dal 27enne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie