Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 20:32

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Picchiato 25enne gay in centro ad Andria La condanna del sindaco

Picchiato 25enne gay in centro ad Andria La condanna del sindaco
ANDRIA - Aggressione a un ragazzo omosessuale la sera del 25 dicembre. «Il comitato territoriale Arcigay Bat “Le mine vaganti” - scrivono   Marcello Filograsso (Ufficio stampa Arcigay Bat) e Vincenzo Antonio Gallo (presidente Arcigay Bat) - intende condannare fermamente il grave episodio di omofobia che ha avuto luogo ad Andria  la sera del 25 dicembre e solidarietà al ragazzo vittima dell'incresciosa vicenda, che ha riportato escoriazioni e tumefazioni».

E poi: «Arcigay Bat invita il primo cittadino di Andria, Nicola Giorgino, a prendere una posizione sull'accaduto e a riflettere seriamente sull'opportunità di istituire politiche di prevenzione dell'omotransfobia, dal momento che da troppo tempo si parla di questa piaga sociale paventando vergognosamente scenari fantascientifici, soprattutto nel contesto andriese. E a farne le spese sono i cittadini andriesi, che dovrebbero sentirsi sicuri di passeggiare in città a prescindere dall'orientamento sessuale, così come i familiari delle vittime e non da ultimi quelli degli aggressori, che scoprono di trovarsi un “mostro” in casa. Ci chiediamo fino a che punto il sindaco Giorgino rimarrà in silenzio davanti ad una vera e propria emergenza, costituita non da numeri ma da un comportamento patologico ancora in ottima salute nella sua Andria».

«È inaudito - interviene l’avv. Luca Volpe, responsabile provinciale del dipartimento cultura Forza Italia Bat - che nel 2015 si debba ancora essere costretti ad assistere ad incresciosi episodi come quelli verificatisi, oggi, ad Andria ai danni di un giovane omosessuale. Le convenzioni sui Diritti Umani dell’Onu, dell’Europa e la nostra Carta Costituzionale sanciscono, senza se e senza ma, la priorità della dignità umana che non può e non deve essere intaccata da nessuna distinzione e nello specifico da nessuna valutazione sull’orientamento sessuale». 

Ancora: «L’esercizio della violenza, poi, abbinata ad un atteggiamento fortemente discriminatorio acuisce la tragicità di quanto accaduto, sia sotto il profilo della violazione della legge penale che sotto quello più squisitamente culturale. Le istituzioni devono porre in campo tutto quanto è necessario per arginare, senza indugio, questi fenomeni che sono il chiaro sintomo di una lacuna culturale che rischia di relegare il nostro territorio al medioevo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie