Lunedì 20 Maggio 2019 | 22:24

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 
Il memoriale
Nardi Savasta

Magistrati arrestati, D'Introno: «Ai giudici escort, mazzette e frullatori»

 
Ambiente
Andria, ex opificio trasformato in discarica: una denuncia

Andria, ex opificio trasformato in discarica: una denuncia

 
Salvato dalla Polstrada
Andria, uomo si lancia da tir su A14: illeso. Nell'abitacolo hashish

Andria, si lancia da tir su A14: illeso. Nell'abitacolo hashish

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Bisceglie, litigano poi gli spari Arrestato responsabile

Bisceglie, litigano poi gli spari Arrestato responsabile
BISCEGLIE - È stato arrestato l’autore della sparatoria avvenuta il 29 ottobre scorso, nell’area artigianale, a Bisceglie, durante una lite avvenuta tra due pregiudicati del posto. Si tratta di un 39enne, già noto alle forze dell’ordine, semilibero, ed è accusato di lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma comune da sparo. L’uomo è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri di Bisceglie, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Trani, su richiesta della Procura della Repubblica.

La segnalazione degli spari alle prime ore del mattino, con una telefonata giunta al 112, che segnalava il ferimento di un uomo con un colpo di pistola, presso l’area artigianale della città. L’ispezione dei luoghi da parte dei Carabinieri consentì ai militari di accertare che un 59enne, anch’egli con precedenti, era stato violentemente picchiato al volto ed al corpo e che il suo aggressore lo aveva ferito al piede destro con un colpo di pistola, di piccolo calibro, nonché di rinvenire alcuni bossoli ed una cartuccia inesplosa.

Le indagini, grazie anche a telecamere di sorveglianza presenti hanno consentito, a distanza di alcuni giorni, d’identificare l’autore dell’aggressione e di ricostruire la dinamica degli eventi.
I due, dopo essersi incontrati, avviano un’accesa discussione e dopo le primissime battute, partono gli spintoni, gli schiaffi. Ad un certo punto spunta una pistola, con cui il 39enne spara in aria e agli arti inferiori della vittima che, presa dal panico, scansa i colpi saltellando su sé stessa, senza tuttavia riuscire ad evitare di essere attinto. Le fasi concitate, durate appena un minuto, terminano con l’allontanamento dei due “litiganti” come se nulla fosse avvenuto. La vittima fu ricoverata in ospedale, a Bari, poichè colpita al volto con tale violenza, da richiedere più interventi chirurgici e punti di sutura. Ancora ignoto il movente del gesto, probabilmente riconducibile a dissapori mai sopiti tra i due attori della lite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400