Venerdì 19 Aprile 2019 | 04:52

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

«Operazione tre monete» solidarietà in campo ad Andria

di MICHELE PALUMBO
«Operazione tre monete» solidarietà in campo ad Andria
di MICHELE PALUMBO

ANDRIA - Il Centro “Igino Giordani” di Andria ha attivato un’iniziativa denominata “Operazione tre monete: 1-2-5”. Uno dei responsabili del Centro, Gino Piccolo, ha spiegato di cosa si tratta: “L’Operazione 1-2-5 nella libertà”, consiste nel ritenere superflue le monetine da 1-2-5 centesimi di euro che, raccolte nella comunità, vengono destinate per azioni di fraternità e comunione”. In pratica si tratta di cercare il massimo (un’azione di solidarietà) con il minimo (le monetine da uno, due e cinque centesimi), di produrre un intervento utile con monetine che a molti sembrano ormai inutili come, per l’appunto, quelle dei centesimi di euro.

I componenti del Centro ‘Igino Giordani’ di Andria, assieme a quelli di altre città, hanno anche inviato una nota a papa Francesco proprio per comunicargli la piccola esperienza da cui è partita “l’Operazione 1-2-5 nella libertà”, un’esperienza che si trova in perfetta sintonia con quanto proprio papa Francesco sta ribadendo in continuazione e cioè di non diventare schiavi del profitto e di dedicare invece tempo agli altri ed alla bellezza del creato.

Gino Piccolo ha poi raccontato una storia, tratta da ‘I detti dei Padri dei deserti’, che riguarda proprio tre monete. Questa: “Un anziano monaco interrogò l’aspirante novizio: ‘Se tu avessi tre monete d’oro, le daresti ai poveri?’. ‘Di tutto cuore, p a d re ! ’, fu la risposta. L’anziano monaco chiese ancora: ‘E se tu avessi tre monete d’argento?’. “Molto volentieri le darei”, rispose il giovane. Infine, il monaco chiese: ‘E se tu avessi tre piccole monete di rame?’. ‘No, non le darei!’, fu la nuova risposta. Stupito, il monaco chiese: ‘Perché mai?’. Il novizio rispose: ‘Perché io ho tre monete di rame!’”. Come dire: siamo disposti a dare sempre quello che non abbiamo. Perché quello che abbiamo è troppo difficile darlo.

Gino Piccolo ha quindi così concluso: “Così riduciamo la nostra vita, e a volte il nostro cristianesimo, a grandi proclami e propositi, che sono tanto grandi quando rassicuranti, perché irrealizzabili. Il problema di accettare una grande esigenza , invece, sta nel mettere sul banco quello che abbiamo in tasca, quello che siamo, quello che realmente abbiamo”. Tre monete di rame, dunque, come quelle dei nostri centesimi di euro. Tre monete di rame da destinare all’Operazione 1-2-5”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400