Venerdì 26 Aprile 2019 | 11:38

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
GdM.TVNel barese
Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
PotenzaÈ ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
LecceIl provvedimento
Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

 
FoggiaNel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Barletta, agguato a Ventura (Pd) Pm: ex moglie assoldò il killer «Ti do 30mila euro se lo ammazzi» 

Barletta, agguato a Ventura (Pd) Pm: ex moglie assoldò il killer «Ti do 30mila euro se lo ammazzi» 
BRINDISI – Aveva assoldato un killer per 30.000 euro perchè uccidesse il suo ex marito, Pasquale Ventura, consigliere comunale e capogruppo del Pd a Barletta. Ma l’uomo, raggiunto il 20 gennaio mentre usciva dalla casa di sua figlia, sfuggì all’agguato schivando due colpi di pistola sparati dal sicario maldestro che oggi è stato arrestato insieme alla mandante del tentato omicidio e ad una terza persona che mise in contatto i due.

La donna, Concetta Dimatteo, di 40 anni, secondo gli investigatori sarebbe stata spinta da interessi economici legati a questioni ereditarie. E’ stata arrestata dalla polizia in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Trani su richiesta della procura. Le indagini hanno portato in carcere anche Giacomo Lanotte, di 33 anni, accusato di essere l’esecutore materiale dell’agguato, e Artan Belliu, di 54 anni, cittadino albanese, che avrebbe fatto da mediatore mettendo in contatto i due. Altre due persone sono indagate per avere aiutato il gruppo a mettere a punto l'agguato.

Il movente politico, ipotizzato inizialmente per il ruolo ricoperto da Ventura, era stato escluso già nelle prime fasi dell’indagine dagli investigatori che in breve si erano indirizzati verso una pista di tipo familiare. Fondamentali per le indagini sono stati i numerosi filmati dei sistemi di videosorveglianza dei negozi che hanno consentito di ricostruire le fasi precedenti e successive all’agguato. Dalle immagini si vedono due uomini in motocicletta che prima fanno un sopralluogo dinanzi alla casa della figlia di Ventura e poi lo attendono all’uscita per sparagli. Un mese dopo l’agguato erano stati sottoposti a fermo (su richiesta del pm inquirente Mirella Conticelli) Igli Kamberi e Francesco Sibilano, quest’ultimo poi scarcerato dal Tribunale del Riesame a causa della sua posizione ritenuta marginale rispetto a quella di Kamberi che guidava la moto.

Secondo l’accusa, la moglie di Ventura avrebbe incaricato Belliu di assoldare due persone per l’omicidio, promettendo loro un compenso di 30.000 euro a fatto compiuto. Ventura aveva detto alla polizia che chi gli aveva sparato aveva una corporatura "tozza" e si muoveva in maniera lenta e goffa, e questo gli aveva consentito di scampare all’agguato. La descrizione del killer, coincidente con la fisionomia di Lanotte, aveva trovato poi conferma nelle dichiarazioni di un pentito che ha contribuito alla ricostruzione del tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400