Venerdì 24 Maggio 2019 | 00:44

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
La bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Ofanto, quella torretta troppo vicina al ponte romano

di PAOLO PINNELLI
CANOSA - La torretta per ammirare il ponte ed il fiume appare troppo vicina al ponte romano sull’Ofanto. Se gli architetti difendono la bontà della posizione, resta il dubbio che - posizionata sull’altra sponda - avrebbe regalato ben più suggestivi panorami ai turisti. A sollevare la questione della ingombrante presenza della torretta è stato il vicepresidente della Fondazione archeologica canosina, Francesco D’Ambra
Ofanto, quella torretta troppo vicina al ponte romano
di PAOLO PINNELLI

CANOSA - Il Ponte romano posto sul l’antica via Traiana, ha consentito per secoli il collegamento tra Canosa e la Daunia, rappresentando un’importante arteria per l’intero meridione. Da qualche tempo, il panorama del ponte lo si può godere anche ad una decina di metri di altezza, salendo su una torretta in legno realizzata con i fondi del progetto «Le porte del Parco fluviale del fiume Ofanto».

Fin qui la situazione. Un cartello, nei pressi della torretta ricorda la realizzazione di una struttura la cui presenza però appare quasi inquietante. Dall’ingresso dello svincolo, infatti, la torretta campeggia già sullo sfondo finendo man mano per apparire - se non proprio ingombrare - la vista della città in lontananza. Un panorama che si «deturpa» definitivamente una volta raggiunta la metà del camminamento del ponte. La «posizione» della torretta è tornata al centro dell’attenzione non più di una settimana fa, nel corso di un incontro indetto dalla Provincia di Barletta Andria Trani, settore Ambiente, gestore provvisorio del Parco Naturale Regionale del Fiume Ofanto. A sollevare la questione della ingombrante presenza della torretta è stato il vicepresidente della Fondazione archeologica canosina, Francesco D’Ambra, rilevandone la poco felice collocazione a ridosso del prestigioso manufatto romano.

Sulla questione era intervenuto in un incontro a Palazzo di città, il presidente dell’Ordine degli architetti della Bat, Giuseppe D’Angelo, affermando e chiarendo che la torretta è un’opera «di buona architettura, nel senso che la stessa è realizzata bene nella sua tecnica costruttiva e rispetta il conteso non solo eco-sistemico ma anche antropico, culturale e storico». Fin qui l’indubbio parere tecnico. Ma la presenza ingombrante della torretta lascia perplessi in ogni caso, soprattutto se si pensa che il suo «scopo» è quello di rendere meglio visibile il fiume Ofanto ed il suo corso.

Il dubbio sorge quando, saliti sulla struttura in legno, dal quel balcone, si scorge ben poco del corso del fiume, e ancora meno del ponte romano se non il solo camminamento. Vengono «meno» invece sia la bellezza del ponte, con le sue arcate, sia il corso del fiume, ed ancor più il panorama. Se avessero posizionato la torretta non già all’inizio del ponte sulla sponda Canosa ma un centinaio di metri più a monte e sulla sponda Cerignola, avrebbe invece regalato ai visitatori un spettacolo ben più affascinante con il tratturo regio, in primo piano, i ruderi di Bagnoli e l’Arco Varrone, con Canosa sullo sfondo. Una «vista» che sarebbe stata più affascinante. Invece si è scelta una posizione tecnicamente forse incontestabile ma esteticamente del tutto discutibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400