Venerdì 22 Gennaio 2021 | 18:16

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
HomeCovid 19
Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

Focolaio ad Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Inchiesta appalti a Trani restano ai domiciliari ex sindaco e altri tre

TRANI – Restano ai domiciliari l’ex sindaco di Trani, Luigi Nicola Riserbato (foto), e tre delle cinque persone arrestate il 20 dicembre scorso nell’inchiesta della procura di Trani, coordinata dal pm Michele Ruggiero, su presunti legami fra politica e affari in città in materia di appalti. Oltre a Riserbato, si tratta dell’ex amministratore dell’Amiu, Antonello Ruggiero, dell’ex vice sindaco Giuseppe Di Marzio e dell’ex consigliere comunale Maurizio Musci
Inchiesta appalti a Trani restano ai domiciliari ex sindaco e altri tre
TRANI – Restano ai domiciliari l’ex sindaco di Trani, Luigi Nicola Riserbato, e tre delle cinque persone arrestate il 20 dicembre scorso nell’inchiesta della procura di Trani, coordinata dal pm Michele Ruggiero, su presunti legami fra politica e affari in città in materia di appalti. Oltre a Riserbato, si tratta dell’ex amministratore dell’Amiu, Antonello Ruggiero, dell’ex vice sindaco Giuseppe Di Marzio e dell’ex consigliere comunale Maurizio Musci.

Il gip del tribunale di Trani Francesco Messina ha rigettato oggi le istanze presentate dai legali dei quattro indagati, che chiedevano la rimessione in libertà dei loro assistiti. La procura aveva espresso parere favorevole, ma il giudice ha deciso in maniera opposta. Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più reati contro la pubblica amministrazione, concussione, corruzione e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Contemporaneamente, a Palazzo di città, il commissario prefettizio Maria Rita Iaculli ha incontrato i giornalisti, ricordando che resterà in carica fino al 17 maggio prossimo, giorno delle elezioni amministrative, e indicando che tra i provvedimenti più importanti di cui si occuperà ci sarà l'approvazione del bilancio. Il commissario ha anche comunicato un indirizzo e-mail al quale i cittadini potranno scriverle, ovvero 'commissario@comune.trani.bt.it'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie