Domenica 21 Aprile 2019 | 04:51

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Inchiesta appalti a Trani restano ai domiciliari ex sindaco e altri tre

TRANI – Restano ai domiciliari l’ex sindaco di Trani, Luigi Nicola Riserbato (foto), e tre delle cinque persone arrestate il 20 dicembre scorso nell’inchiesta della procura di Trani, coordinata dal pm Michele Ruggiero, su presunti legami fra politica e affari in città in materia di appalti. Oltre a Riserbato, si tratta dell’ex amministratore dell’Amiu, Antonello Ruggiero, dell’ex vice sindaco Giuseppe Di Marzio e dell’ex consigliere comunale Maurizio Musci
Inchiesta appalti a Trani restano ai domiciliari ex sindaco e altri tre
TRANI – Restano ai domiciliari l’ex sindaco di Trani, Luigi Nicola Riserbato, e tre delle cinque persone arrestate il 20 dicembre scorso nell’inchiesta della procura di Trani, coordinata dal pm Michele Ruggiero, su presunti legami fra politica e affari in città in materia di appalti. Oltre a Riserbato, si tratta dell’ex amministratore dell’Amiu, Antonello Ruggiero, dell’ex vice sindaco Giuseppe Di Marzio e dell’ex consigliere comunale Maurizio Musci.

Il gip del tribunale di Trani Francesco Messina ha rigettato oggi le istanze presentate dai legali dei quattro indagati, che chiedevano la rimessione in libertà dei loro assistiti. La procura aveva espresso parere favorevole, ma il giudice ha deciso in maniera opposta. Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più reati contro la pubblica amministrazione, concussione, corruzione e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Contemporaneamente, a Palazzo di città, il commissario prefettizio Maria Rita Iaculli ha incontrato i giornalisti, ricordando che resterà in carica fino al 17 maggio prossimo, giorno delle elezioni amministrative, e indicando che tra i provvedimenti più importanti di cui si occuperà ci sarà l'approvazione del bilancio. Il commissario ha anche comunicato un indirizzo e-mail al quale i cittadini potranno scriverle, ovvero 'commissario@comune.trani.bt.it'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400