Martedì 23 Aprile 2019 | 06:34

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Corato, rissa a coltellate il giorno di Pasqua in cella due albanesi

CORATO - Due gruppi di stranieri si affrontarono in piazza: la peggio toccò a un rumeno che fu ferito in parti vitali. Le indagini hanno consentito di identificare i due presunti autori del ferimento
Corato, rissa a coltellate il giorno di Pasqua in cella due albanesi
CORATO - Due albanesi di 26 e 24 anni sono stati arrestati dai Carabinieri per la rissa finita a coltellate avvenuta nel gorno di Pasqua di quest'anno in piazza Di Vagno.  Due fazioni si affrontarono per futili motivi e da uno screzio sono scattate prima le percosse, poi le coltellate. Immediato l’intervento dei Carabinieri del posto che, giunti unitamente ai soccorsi, identificarono la fazione aggredita, composta da tre giovani di nazionalità rumena, sequestrando per altro due coltelli sporchi di sangue.
Successivamente, dopo aver ricostruito i fatti, i militari sono risaliti all’identità di due giovani di nazionalità albanese, un 26enne ed un 24enne, noti alle forze dell’ordine, fittiziamente residenti nel comune di Altamura in realtà di casa a Corato. I due stranieri, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Trani, dovranno rispondere di tentato omicidio in concorso e rissa aggravata dall’uso di oggetti atti ad offendere, avendo innescato la lite e cagionato lesioni ad uno degli aggrediti, in parti del corpo ove si trovano organi vitali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400