Lunedì 21 Ottobre 2019 | 03:01

NEWS DALLA SEZIONE

Alla stazione
Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

 
L'incidente
Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

 
Il caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
La viabilità in centro
Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

 
Danza
«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

 
nel nordbarese
Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

 
l'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
Nel Nordbarese
Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl contest
Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

 
TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Pericolo cinghiali nella zona di Loconia

di ANTONIO BUFANO
CANOSA - Il territorio della frazione di Loconia e tutto il vasto perimetro che la circonda sono, da tempo, invasi da cinghiali, che costituiscono un vero e proprio pericolo per la popolazione residente, devastano il territorio e danneggiano le colture, causando seri danni e grossi problemi al settore agricolo. Sono in aumento, pure, gli incidenti automobilistici
Pericolo cinghiali nella zona di Loconia
di ANTONIO BUFANO

CANOSA - Il territorio della frazione di Loconia e tutto il vasto perimetro che la circonda sono, da tempo, invasi da cinghiali, che costituiscono un vero e proprio pericolo per la popolazione residente, devastano il territorio e danneggiano le colture, causando seri danni e grossi problemi al settore agricolo. Sono in aumento, pure, gli incidenti automobilistici lungo la Strada statale 93 Canosa-Loconia, dovuti al loro improvviso attraversamento della sede stradale. Non mancano le denunce di incontri ravvicinati con persone che si trovano casualmente nella zona, durante le ore serali.

La situazione è allarmante e non è più sostenibile. Per questo, gli abitanti della frazione di Loconia hanno promosso una petizione popolare, che ha raccolto già decine di sottoscrizioni, per chiedere al sindaco Ernesto La Salvia “di porre in essere tutte le azioni atte a salvaguardare l’incolumità pubblica dei cittadini”.

“E’ giunto il momento – afferma Fedele Accetta, a nome dei firmatari la petizione da inviare al sindacodi dare il giusto risalto alla pericolosità e a quanto sta accadendo negli ultimi tempi sulla Ss 93 Canosa- Loconia, a causa della massiccia presenza dei cinghiali”.
Aggiunge: “Premesso che il nostro territorio, in passato, non è mai stato sede stanziale, nè di transito di animali selvatici del tipo cinghiali, è probabile che questi mammiferi siano stati introdotti a seguito di alcuni interventi dell’Ambito territoriale caccia di Bari, che potrebbero aver prodotto la conseguente modificazione dell’aspetto faunistico del paesaggio. Il nostro territorio e le campagne sono, inoltre, da sempre adibiti prettamente a colture arboree, viticole, seminative ed ortaggi, per cui l’azione devastante di questi animali produce ingenti danni alla economia locale”.

Prosegue: “In - numerevoli sono, ad oggi, le segnalazioni di incidenti stradali avvenuti sulla Ss 93 tra autovetture e cinghiali, documentati dagli interventi della Polizia stradale e dei Vigili urbani. Alla luce di tutto quanto sta avvenendo, è improcrastinabile l’intervento dei teleselettori, formati dalla provincia Bat, allo scopo di controllare le nascite dei cinghiali e provvedere all’abbattimento controllato e selettivo delle eccedenze”.
Conclusione: “Siano fortemente preoccupati e per questo abbiamo chiesto al sindaco il suo autorevole intervento presso l’Atc provincia Bat, al fine di ricercare una soluzione. La pubblica incolumità è un diritto sacrosanto di tutti i cittadini, oltrechè base del principio fondamentale del vivere civile di una comunità”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie