Sabato 20 Aprile 2019 | 04:24

NEWS DALLA SEZIONE

È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Pericolo cinghiali nella zona di Loconia

di ANTONIO BUFANO
CANOSA - Il territorio della frazione di Loconia e tutto il vasto perimetro che la circonda sono, da tempo, invasi da cinghiali, che costituiscono un vero e proprio pericolo per la popolazione residente, devastano il territorio e danneggiano le colture, causando seri danni e grossi problemi al settore agricolo. Sono in aumento, pure, gli incidenti automobilistici
Pericolo cinghiali nella zona di Loconia
di ANTONIO BUFANO

CANOSA - Il territorio della frazione di Loconia e tutto il vasto perimetro che la circonda sono, da tempo, invasi da cinghiali, che costituiscono un vero e proprio pericolo per la popolazione residente, devastano il territorio e danneggiano le colture, causando seri danni e grossi problemi al settore agricolo. Sono in aumento, pure, gli incidenti automobilistici lungo la Strada statale 93 Canosa-Loconia, dovuti al loro improvviso attraversamento della sede stradale. Non mancano le denunce di incontri ravvicinati con persone che si trovano casualmente nella zona, durante le ore serali.

La situazione è allarmante e non è più sostenibile. Per questo, gli abitanti della frazione di Loconia hanno promosso una petizione popolare, che ha raccolto già decine di sottoscrizioni, per chiedere al sindaco Ernesto La Salvia “di porre in essere tutte le azioni atte a salvaguardare l’incolumità pubblica dei cittadini”.

“E’ giunto il momento – afferma Fedele Accetta, a nome dei firmatari la petizione da inviare al sindacodi dare il giusto risalto alla pericolosità e a quanto sta accadendo negli ultimi tempi sulla Ss 93 Canosa- Loconia, a causa della massiccia presenza dei cinghiali”.
Aggiunge: “Premesso che il nostro territorio, in passato, non è mai stato sede stanziale, nè di transito di animali selvatici del tipo cinghiali, è probabile che questi mammiferi siano stati introdotti a seguito di alcuni interventi dell’Ambito territoriale caccia di Bari, che potrebbero aver prodotto la conseguente modificazione dell’aspetto faunistico del paesaggio. Il nostro territorio e le campagne sono, inoltre, da sempre adibiti prettamente a colture arboree, viticole, seminative ed ortaggi, per cui l’azione devastante di questi animali produce ingenti danni alla economia locale”.

Prosegue: “In - numerevoli sono, ad oggi, le segnalazioni di incidenti stradali avvenuti sulla Ss 93 tra autovetture e cinghiali, documentati dagli interventi della Polizia stradale e dei Vigili urbani. Alla luce di tutto quanto sta avvenendo, è improcrastinabile l’intervento dei teleselettori, formati dalla provincia Bat, allo scopo di controllare le nascite dei cinghiali e provvedere all’abbattimento controllato e selettivo delle eccedenze”.
Conclusione: “Siano fortemente preoccupati e per questo abbiamo chiesto al sindaco il suo autorevole intervento presso l’Atc provincia Bat, al fine di ricercare una soluzione. La pubblica incolumità è un diritto sacrosanto di tutti i cittadini, oltrechè base del principio fondamentale del vivere civile di una comunità”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400