Sabato 25 Maggio 2019 | 13:17

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
La sentenza
Spinazzola, Tar boccia aumento Irpef: Comune restituirà soldi ai cittadini?

Spinazzola, Tar boccia aumento Irpef: Comune restituirà soldi ai cittadini?

 
La decisione
Barletta, villette abusive: dissequestro e proprietari assolti

Barletta, villette abusive: dissequestro e proprietari assolti

 
La sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
La bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraImpianto Intrec
Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

 
FoggiaL'avviso
Trinitapoli, Comune: stop a quel pesticida, è usato troppo

Trinitapoli, Comune: stop a quel pesticida, è usato troppo

 
TarantoDai carabinieri
Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

 
BariL'inchiesta
Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
LecceL'incidente
Lecce, si insedia e cade: frattura per il neo presidente della Corte di appello

Lecce, si insedia e cade: frattura per il neo presidente della Corte di appello

 
BrindisiDai Cc
Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 

i più letti

Rapinarono gioielleria e picchiarono cliente tre arresti a Barletta

BARLETTA – Indossavano tute da motociclista e sottocaschi neri e lasciarono tracce sull'automobile abbandonata poco distante dal negozio preso di mira i tre presunti responsabili di una efferata rapina compiuta la scorsa estate a Barletta, ai danni di una gioielleria, e arrestati all’alba di oggi dai poliziotti del locale commissariato. Nel corso della rapina venne picchiato e ferito un cliente (e non il titolare come si era appreso in un primo momento) che era all’interno del negozio insieme con il proprietario della gioielleria
Rapinarono gioielleria e picchiarono cliente tre arresti a Barletta
BARLETTA – Indossavano tute da motociclista e sottocaschi neri e lasciarono tracce sull'automobile abbandonata poco distante dal negozio preso di mira i tre presunti responsabili di una efferata rapina compiuta la scorsa estate a Barletta, ai danni di una gioielleria, e arrestati all’alba di oggi dai poliziotti del locale commissariato. Nel corso della rapina venne picchiato e ferito un cliente (e non il titolare come si era appreso in un primo momento) che era all’interno del negozio insieme con il proprietario della gioielleria.

Gli arrestati sono Domenico Alessio De Re, di 19 anni, Francesco Seccia, di 22 e Michele Graniero, di 42 anni: i tre pistola in pugno, il 7 agosto scorso, fecero irruzione nella gioielleria 'Iacobonè di corso Vittorio Emanuele e si impossessarono di monili e gioielli per un valore di svariate migliaia di euro, molti dei quali furono abbandonati durante la fuga. All’interno della gioielleria, al momento della rapina c'era, oltre al titolare, c'era un cliente. L’uomo aggredito e picchiato e fu colpito al volto con un casco da motociclisti in modo così violento da rompersi il setto nasale e perdere conoscenza.

Subito dopo i tre fuggirono a piedi, dileguandosi per le vie del centro e lasciando sul luogo della rapina un’auto risultata rubata ad Andria alcuni giorni prima. Le tracce lasciate a bordo dell’auto e anche gli indumenti utilizzati per la rapina e il modo di operare dei tre presunti responsabili, sono stati determinanti ai fini delle indagini e del loro arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400