Martedì 23 Aprile 2019 | 22:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

Digitale terrestre: disagi la vicenda in Prefettura

di ROSALBA MATARRESE
MINERVINO - Vicenda «scarsa qualità del digitale terrestre» a Minervino. La questione fa tappa nella prefettura di Barletta. Il coordinatore di Forza Italia, l’avv. Michele Melacarneè stato infatti ricevuto dal Prefetto di Barletta. Nel corso dell’incontro si è parlato della ormai annosa vicenda della ricezione del digitale terrestre a Minervino
Digitale terrestre: disagi la vicenda in Prefettura
di ROSALBA MATARRESE

MINERVINO - Vicenda «scarsa qualità del digitale terrestre» a Minervino. La questione fa tappa nella prefettura di Barletta. Il coordinatore di Forza Italia, l’avv. Michele Melacarneè stato infatti ricevuto dal Prefetto di Barletta. Nel corso dell’incontro si è parlato della ormai annosa vicenda della ricezione del digitale terrestre a Minervino. Una battaglia che l’avvocato Melacarne ha sposato da tempo con iniziative, raccolte di firme, lettere e infine ricorso al tribunale di Trani.

Da quel che si è appreso al termine dell’incontro anche il prefetto avrebbe rassicurato il coordinatore del centro murgiano che si attiverà concretamente per la comunità minervinese, che da anni, a partire dall’ avvio dello switch off e cioè dal 2012, deve fare i conti con un segnale tv altalenante, che va e che viene. Il prossimo step è la raccolta di firme da presentare proprio al prefetto della Provincia di Barletta Andria Trani.
E così Forza Italia si è subito attivata e ha avviato una nuova campagna di raccolta firme per riproporre con forza la questione «digitale terrestre». La nuova petizione sarà ripresentata al Prefetto, al nuovo presidente della Bat Francesco Spina e agli organismi competenti, tra cui la Rai.

La raccolta delle firme è stata dunque avviata e proseguirà sino a fine ottobre, tutti i pomeriggi. Chi vuole firmare la sottoscrizione può farlo andando nella sede di Forza Italia in Corso De Gasperi n. 3. Insomma l’ennesima battaglia per tentare di accendere i riflettori sul problema della scarsa ricezione del digitale terrestre a Minervino che proprio nelle ultime settimane si è riproposta con forza. Da evidenziare che anche l’amministrazione comunale guidata da Rino Superbo si è mossa in tal senso per accendere i riflettori sul problema e interessare gli enti competenti.

Poter guardare i programmi Tv e il servizio pubblico è a nostro avviso di grande importanza e si lega alla necessità di informarsi dai mezzi televisivi soprattutto da parte di chi non ne ha altri a disposizione. Per chi lavora o ha dimestichezza con il web, è facile guardare Report con le sue inchieste su streaming o leggere della manovra finanziaria del Governo su un quotidiano cartaceo o on line. Vogliamo però metterci nei panni della casalinga e dell’anziano che non ha la connessione ad Internet e non acquista un quotidiano e che ieri non ha potuto, facciamo degli esempi ovviamente, guardare l’inchiesta di Report o seguire il premier Matteo Renzi ospite da Barbare D’Urso? Ieri infatti i canali Rai e Mediaset erano completamente oscurati a Minervino. Il segnale era completamente assente almeno in alcune zone della città, come la zona Faro. Si attendono interventi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400